• Google+
  • Commenta
23 dicembre 2005

Il “disegno intelligente” è anticostituzionale

Il contrasto tra darwiniani e creazionisti, ha infiammato, di recente, alcuni note trasmissioni televisive del nostro paese. Il contenzioso, non

Il contrasto tra darwiniani e creazionisti, ha infiammato, di recente, alcuni note trasmissioni televisive del nostro paese. Il contenzioso, nonostante la forte presenza dei cattolici, in Italia, si è spenta velocemente, ma negli Stati Uniti ha continuato ad infervorare l’opinione pubblica. La diatriba tra darwiniani e fautori del così detto “disegno intelligente”; corrente creazionista dei protestanti battisti nordamericani, molto vicini al Presidente Bush, sembra essere stata risolta definitivamente dalla Corte Federale degli USA. Il giudice della Pennsylvania John Jones ha deciso su di un ricorso presentato da undici famiglie, ribellatesi alla decisione del provvedimento di includere nell’ora di scienze non solo lo studio della selezione naturale teorizzata da Charles Darwin più di un secolo e mezzo fa, ma anche accenni di teoria del così detto “disegno intelligente”, invitando gli studenti ad informarsi su di esso. Il processo che è stato seguito attentamente dall’ala più religiosa ed intransigente del paese si è concluso definitivamente. Secondo i fautori di quest’ultima teoria, diversamente da ciò che ha provato Darwin, la creazione dell’universo e dell’uomo sarebbero spiegate meglio dall’esistenza di una intelligenza superiore che ne determinerebbe i cambiamenti e ne piloterebbe gli sviluppi. Questo punto di vista che è stato definito dai più come una versione “progressista” ed aggiornata del creazionismo di origine biblica, che nel 1987 era già stato escluso dall’insegnamento nelle scuole pubbliche nordamericane da una sentenza della Corte Suprema. Dopo sei settimane di un processo quanto mai acceso e dibattuto,che ha visto come testimoni un’infinità di scienziati appartenenti alla comunità scientifica americana, anche il giudice Jones ha riconosciuto la teoria del “disegno intelligente”, niente di più che una riproposizione del vecchio creazionismo, ed ha ribadito che ad esso non spetta un posto per essere insegnato in una scuola pubblica di uno Stato laico. Dunque, insegnare la teoria del “disegno intelligente” durante le ore di biologia in una scuola pubblica americana è considerato anticostituzionale. Il giudice, Jones non ha negato la possibilità di studiare liberamente la teoria del “disegno intelligente”, purchè ciò avvenga in sedi e luoghi che non siano la scuola pubblica. La sentenza del giudice arriva dopo che il pubblico, sostanzialmente aveva già “punito” alcuni funzionari che avevano adottato il provvedimento, infatti, nelle elezioni comunali del novembre scorso nessuno dei fautori del “disegno intelligente” era stato rieletto.

Google+
© Riproduzione Riservata