• Google+
  • Commenta
19 dicembre 2005

Salerno: obiettivi e strategie del CRdC-ICT

Martedì 20 dicembre, presso il salone dei Marmi di Palazzo di Città – Salerno – (con inizio alle ore 9) si illustreranno gli obiettivi conseguiti e leMartedì 20 dicembre, presso il salone dei Marmi di Palazzo di Città – Salerno – (con inizio alle ore 9) si illustreranno gli obiettivi conseguiti e le strategie da attuare per il Centro Regionale di Competenza sulle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (CRdC-ICT).

Dopo l’inaugurazione ufficiale dello scorso 12 dicembre, il CRdC-ICT è stabilmente presente presso la nuova sede di Salerno in Palazzo Genovese.
E’ qui che il polo salernitano S.I.I. – Sistemi Informativi ed Interattivi – coordinato dalla prof.ssa Genny Tortora, Preside della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’Ateneo salernitano, potrà continuare le varie attività di ricerca avanzata, decollate nell’ambito del progetto dimostratore del Centro.
Martedì 20 dicembre, alle ore 9, presso il Salone dei Marmi di Palazzo di Città, alla presenza di Teresa Armato – Assessore all’Università, ricerca scientifica ed innovazione tecnologica della Regione Campania – e del prof. Aniello Cimitile – Coordinatore scientifico del Centro di Competenza – si illustreranno gli obiettivi conseguiti e le strategie da attuare nel prossimo futuro (vedi programma allegato).
In particolare, la prof.ssa Tortora presenterà i risultati raggiunti dal gruppo di ricerca salernitano nei settori dei sistemi visuali, della sicurezza per le reti di comunicazione e della domotica. Il polo salernitano, in sincronia con le altre componenti campane, porterà ulteriormente in avanti il faticoso percorso della convergenza e dall’integrazione dei gruppi di ricerca campani, nei settori dell’Informatica e delle Telecomunicazioni, con la progettazione e realizzazione dell’ adesione delle Imprese al CRdC ICT. Infatti, caratteristica del CRdC ICT non è solo la massiccia presenza di personale altamente qualificato nel settore della ricerca applicata, ma anche nella sua particolare struttura organizzativa che alimenta partnership profonde tra i diversi attori coinvolti nell’area dell’informatica e delle telecomunicazioni, permettendo una più agevole traducibilità in applicazioni “business oriented”.

Brevi notizie sul crdc-ict

I Progetti per la costituzione dei Centri Regionali di Competenza (CRdC) nascono nell’ambito del piano di sviluppo dell’innovazione voluto dalla Regione Campania (Misura 3.16 Por Campania 2000-2006) grazie allo stanziamento di fondi comunitari previsti da Agenda 2000. Il Centro Regionale di Competenza sull’ICT (CRdC-ICT) partito nel 2002 ha come obiettivo fondamentale la messa in opera di un vasto cluster di ricercatori degli atenei campani che stanno interagendo insieme per produrre risultati fruibili dalle aziende del settore, quindi da aziende di informatica e di telecomunicazioni.
Il CRdC-ICT ha condotto alla creazione di nuovi centri collocati a Benevento, a Salerno, oltre ai già esistenti poli esistenti nell’Università di Napoli, negli istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nella II Università di Napoli, nella Università Parthenope, che grazie al CRdC-ICT hanno potuto estendere la dotazione di attrezzature avanzate nei numerosi laboratori specialistici nei settori dell’ informatica e delle telecomunicazioni.
Oltre ai ricercatori afferenti ai vari organismi istituzionali, il CRdC-ICT si è dotato di ulteriori 70 giovani ricercatori che hanno preso parte ai nostri progetti; sono giovani neolaureati che, attraverso un forte inserimento nelle varie attività progettuali in corso, hanno avuto modo di acquisire competenze strategiche non solo per il Centro ma anche tutto il territorio.

Il Centro Regionale di Competenze sulle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, con oltre 220 risorse tra ricercatori e tecnici specialisti, si configura come network privilegiato di supporto e nucleo promotore del “cluster campano” delle ICT: Il CRdC ICT si delinea infatti come “interfaccia” fra il mondo della ricerca e quello delle imprese, ponte virtuale fra i due sistemi, intermediario “intelligente” fra la domanda e l’offerta tecnologica in Campania.

Il ruolo del CRdC ICT è volto alla creazione di una stabile organizzazione in grado di orientare i risultati della ricerca ottenuti in ambito accademico, verso progetti applicativi congiuntamente realizzati con le imprese, in modo da rispondere efficacemente alle necessità del settore.

Programma dell’evento:

9:00 Registrazione dei partecipanti

10:00 Mario De Biase Sindaco di Salerno – Saluto di benvenuto

10:15 Raimondo Pasquino Rettore Università di Salerno – Apertura del
Convegno

10:30 Genoveffa Tortora Responsabile del Polo Sistemi Informativi e
Interattivi – Gli obiettivi del Polo Sistemi Informativi e Interattivi (SII)
del CRdC-ICT

11:00 Sergio Betti Project Manager CRdC-ICT – Trasferimento e
Valorizzazione delle attività del CRdC-ICT

11:30 Aniello Cimitile Coordinatore Scientifico e Responsabile di Progetto
CRdC-ICT – Ruolo e missione del Centro di Competenza ICT

12:00 Teresa Armato Assessore Università e Ricerca Scientifica, Innovazione
Tecnologica, Regione Campania – Sviluppo e utilizzo della Conoscenza ICT in
Regione Campania

12:30 Buffet

13:30 Visita alla sede di Palazzo Genovese
Alessandro Livrieri

Google+
© Riproduzione Riservata