• Google+
  • Commenta
1 febbraio 2006

Divorzio: parlano i pappagalli

Inghilterra, Londra, solita vita per Chris Taylor, venticinquenne britannico che condivide la casa con la sua amata, la giovane e bella Suzy. Pecc

Inghilterra, Londra, solita vita per Chris Taylor, venticinquenne britannico che condivide la casa con la sua amata, la giovane e bella Suzy. Peccato però che a rovinare l’armonia prematrimoniale tra i due è stato Ziggy, un pappagallo bianco donato al giovane proprio dalla sua promessa sposa, molto abile a cantare, parlare e fischiare.
Una sera, poco dopo una cenetta a lume di candela tra i due nella loro abitazione, il piccolo volatile inizia a pronunciare ripetutamente il nome “Gary”. “Forse il nome di qualche nuovo divo tv” ipotizza Suzy, ma Chris ha qualche sospetto.
Dopo qualche giorno di silenzio, il pappagallo riprende a nominare un tale Gary, stavolta però ogni qualvolta inizi a squillare il cellulare di Suzy. Qui i sospetti di Chris diventano sempre più intensi.
Ma la goccia che fa traboccare il vaso arriva un pomeriggio, quando i due futuri sposi sono in procinto di fare l’amore: il pappagallo, vedendo i due senza nudi sul divano letto di casa, inizia ad emulare la voce di Suzy: “Gary ti amo, sì ti amo!”.
Chris non ha più dubbi: lei lo sta tradendo con un tale Gary, e in poche ore caccia di casa la sua, ormai ex, promessa sposa.
Stesso tempo che impiega a cacciare il pappagallo, reo di ripetere continuamente: “Gary…Gary…Gary…!”

Google+
© Riproduzione Riservata