• Google+
  • Commenta
20 febbraio 2006

L’ascensore per lo spazio

Il progetto fantascientifico ideato dall’azienda statunitense LiftPort Group sta diventando realtà e nel deserto dell’Arizona sono già stati effettu
Il progetto fantascientifico ideato dall’azienda statunitense LiftPort Group sta diventando realtà e nel deserto dell’Arizona sono già stati effettuati i primi test. L’obiettivo finale è quello di realizzare un ascensore di circa 10mila chilometri, in grado di ancorare una struttura orbitante alla terra, in modo da ridurre enormemente i costi della messa in opera dei satelliti e delle infrastrutture orbitali. Un progetto ambizioso che cambierà sicuramente anche il modo di “viaggiare” nello spazio e che potenzierà il ruolo delle basi satellitari attorno al nostro pianeta. Intanto nelle scorse settimane, nel deserto dell’Arizona, i tecnici sono riusciti a stendere in perpendicolare rispetto al suolo un cavo di carbonio di 1,6 Km attraverso l’utilizzo di tre palloni aerostatici, dopodiché un piccolo robot, è riuscito a scalare fino a 460 metri di altezza. “Quello che abbiamo osservato è un piccolo passo ma fa parte del processo di sviluppo” ha dichiarato Michael Laine, presidente di LiftPort il quale spera di realizzare l’ascensore entro il 2018. Ci vorrà infatti ancora molto lavoro per realizzare i materiali compositi per sostenere un cavo così lungo e soprattutto per realizzare le strutture a energia solare che permetteranno di trasportare un cargo di 100 tonnellate una volta alla settimana nello spazio, come ipotizzato dai progettisti.

Google+
© Riproduzione Riservata