• Google+
  • Commenta
8 febbraio 2006

Parthenope: i precorsi vengono equiparati ad un esame!!

Nell’ultima seduta del Senato accademico dell’Università Parthenope passata la proposta, presentata dai membri dell’ UDU ( Unione degli Universitari )Nell’ultima seduta del Senato accademico dell’Università Parthenope passata la proposta, presentata dai membri dell’ UDU ( Unione degli Universitari ), di equiparare i precorsi di matematica (2CFU) e metodologie di studio (1CFU) ad un esame opzionale da 3CFU. Un evento, atteso da tanto da tutta la platea studentesca visto che fino ad ora, tali precorsi, non avevano alcun valore ai fini del conseguimento della laurea, ma rappresentavano solo uno scippo in bella vista sul proprio libretto universitario. Uno scippo da conservare gelosamente, ma non da poter utilizzare concretamente.
La delibera emanata esplicita che, tutti coloro che avranno sostenuto e regolarmente registrato i precorsi di matematica e metodologie di studio, potranno equiparare i crediti acquisiti ad un esame opzionale da 3CFU, seguendo dei seminari (1CFU) che verranno attivati, nei prossimi mesi, dall’Universit stessa. Si precisa, inoltre, che non sarà possibile sostituire l’esame con i soli seminari e che, tali CFU, non potranno essere conteggiati nel totale dei crediti richiesti per presentare domanda di borsa di studio.
“E’ una grande vittoria per tutti gli studenti della nostra Università – sottolinea Claudio Di Maso, rappresentante dell’UDU in seno al Consiglio degli Studenti – appena saranno attivati i seminari tali precorsi, che una gran parte di noi ha seguito durante il suo primo anno accademico, avranno finalmente un valore legale ai fini del conseguimento della tanto agognata Laurea. Erano anni che ci battevamo perché tutto ciò avvenisse – afferma il rappresentante – ed oggi, finalmente, i nostri sforzi sono stati premiati. Ma il nostro lavoro non finisce certo qui; nell’immediato futuro, abbiamo intenzione di portare avanti due altre battaglie: la modifica del calcolo del voto di Laurea cosi comè già avvenuto nella Facoltà di Scienze e Tecnologie – e il riconoscimento istituzionale della figura dello studente lavoratore”.

Google+
© Riproduzione Riservata