• Google+
  • Commenta
7 febbraio 2006

Trento: a Lettere si inaugura la nuova “stagione” del Corso di Museografia

Sarà un evento inconsueto quello dell’apertura ufficiale del Corso di Museografia della Facoltà di Lettere e Filosofia. Fortemente voluto da Roberto
Sarà un evento inconsueto quello dell’apertura ufficiale del Corso di Museografia della Facoltà di Lettere e Filosofia. Fortemente voluto da Roberto Togni, titolare del corso da 20 anni, l’incontro non si ridurrà infatti a una presentazione “didattica” della disciplina, ma offrirà diverse occasioni d’intrattenimento e di informazione. L’appuntamento, previsto per mercoledì 8 febbraio, con inizio ad ore 10, presso l’aula 3 della Facoltà di Lettere, è rivolto agli studenti, alla stampa e a tutti gli interessati e vedrà alternarsi l’esposizione dei contenuti scientifici, bibliografici e operativi del corso universitario a una serie di momenti di svago e di dibattito. Attraverso l’iniziativa, che associa diverse espressioni artistiche, il professor Togni intende far riflettere sul significato di “beni culturali e museografici”, un’espressione che, a detta del docente, ingloba una vastità di settori: da quello artistico-archeologico a quello delle antichità e delle belle arti, dall’archeologia industriale alla cultura popolare.
L’apertura del corso sarà introdotta dalle note musicali del chitarrista Antonio Chemiotti, giovane musicista della Scuola Minipolifonici di Trento, e della pianista Francesca Fronti, ex allieva del professor Togni. Seguiranno la proiezione di numerose immagini sui temi del “Viaggio intorno al Mart” e sulle “Rovine dell’area ex-Michelin” – in grado di coniugare il “saper vedere” al “saper ascoltare” – e le testimonianze di alcuni ex studenti della Facoltà di Lettere, disponibili a fornire utili indicazioni sul percorso post lauream, nonché quella del dottor Carlo Tamanini, responsabile della Sezione didattica-Area Scuola del Mart, che terrà una serie di esercitazioni all’interno del corso monografico di Museografia.
Infine saranno presentate in anteprima le iniziative in programma per il prossimo anno: tra queste l’appuntamento con l’architetto di fama internazionale Renzo Piano e la presentazione di alcuni progetti per l’individuazione di nuovi spazi espositivi nelle aree attorno all’edificio del Museo d’arte moderna e contemporanea di Rovereto e nell’area ex-Michelin.

Google+
© Riproduzione Riservata