• Google+
  • Commenta
28 marzo 2006

Catanzaro: penultimo appuntamento con “I Concerti dell’Università”

Con l’appuntamento in programma domani 29 marzo, alle ore 19.30 presso il Seminario Pio X di Catanzaro, si chiude il ciclo integrale della musica st
Con l’appuntamento in programma domani 29 marzo, alle ore 19.30 presso il Seminario Pio X di Catanzaro, si chiude il ciclo integrale della musica strumentale da camera di Johannes Brahms, che è stata al centro delle ultime due edizioni della stagione concertistica dell’Università Magna Græcia, curata dal Maestro Michele Campanella.
Si esibiranno, infatti, Marco Rizzi al violino, Danilo Rossi alla viola, Enrico Dindo al violoncello, Matteo Amadasi alla viola, Daniele Di Renzo al violino, Jacopo Di Tonno al violoncello, in sostituzione di Stefano Guarino, che concluderanno il progetto Brahms, realizzato in collaborazione con l’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli. Durante la serata verranno proposti il Sestetto per archi n.1 in Si bemolle maggiore (op.18) e il Sestetto per archi n.2 in Sol maggiore (Op.36).
Mercoledì 5 aprile invece l’ultimo appuntamento della stagione concertistica 2006 dell’Ateneo catanzarese con un programma che renderà omaggio a Farinelli e vedrà esibirsi l’Orchestra Accademia I Filarmonici di Verona, Alberto Martini al violino e il sopranista Angelo Manzotti.
Marco Rizzi, oggi particolarmente apprezzato per la qualità, la forza e la profondità delle sue interpretazioni, stato premiato nei tre concorsi più prestigiosi di violino (il Čajkovskij di Mosca, il Queen Elisabeth di Bruxelles e l’Indianapolis Violin Competition) ed riconosciuto come uno dei più interessanti violinisti della nuova generazione. Enrico Dindo ha ricoperto il ruolo di primo violoncello solista nell’Orchestra del Teatro alla Scala. Vincitore nel 1997 del Primo Premio al VI Concorso Rostropovich di Parigi, si è esibito in Europa, Sud America, Canada e Stati Uniti, con orchestre prestigiose e al fianco di importanti direttori come Riccardo Chailly, Aldo Ceccato, Gianandrea Noseda, Myung-Whun Chung, Riccardo Muti e Mstislav Rostropovich. Danilo Rossi ricopre il ruolo di Prima Viola Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala. Premiato in concorsi nazionali e internazionali, e per due anni Diploma d’Onore dell’Accademica Chigiana, viene regolarmente invitato nei maggiori Festival internazionali. Matteo Amadasi ha collaborato con numerose orchestre sotto la direzione di Maestri tra i quali Riccardo Muti, Claudio Abbado, Pierre Boulez, Sawallisch, Prètre, Lorin Maazel, Daniel Harding, Hozawa. Daniele Di Renzo, vincitore del Concorso “Nuovi talenti per violino” di Pescara e nel 2000 del Concorso Internazionale per l’European Union Youth Orchestra, ha effettuato tournées in Europa e Sud America. Nel 2002 è stato premiato dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi quale Benemerito della Cultura e dell’Arte. Jacopo Di Tonno a soli ventuno anni è stato chiamato a ricoprire il ruolo di primo violoncello al Teatro Regio di Torino. Ha collaborato come primo violoncello con diverse orchestre, e nel 2001 è stato il primo violoncello della stagione lirica allo Sferisterio di Macerata ed al Teatro “L.Rossi” di Jesi.
Il costo del biglietto per il concerto di domani sera è di 5 euro, per gli studenti il costo ridotto.
Per informazioni, prenotazioni e acquisto dei biglietti è possibile rivolgersi all’Ufficio Congressi dell’Ateneo, con sede al Campus universitario di Germaneto, telefonando al numero 0961.3694225 oppure scrivendo all’indirizzo di posta elettronica ufficiocongressi@unicz.it.

Google+
© Riproduzione Riservata