• Google+
  • Commenta
6 marzo 2006

Da guardie a ladre

Erano due ex guardie giurate da poco licenziate dalla C.r.c., agenzia di vigilanza, per cui avevano prestato servizio.
Avevano organizzato una raErano due ex guardie giurate da poco licenziate dalla C.r.c., agenzia di vigilanza, per cui avevano prestato servizio.
Avevano organizzato una rapina ai danni del furgone portavalori della stessa C.r.c., che trasportava, quel sabato sera, gli incassi del supermercato Tigre di Foligno.
La scelta di rapinare il furgone dell’agenzia per cui avevano già lavorato era probabilmente motivata, più che dal desiderio di vendetta contro i loro ex datori di lavoro, dalla notevole conoscenza delle procedure di sicurezza adottate dai furgoni portavalori della C.r.c. .
Nonostante l’ingegnoso piano, il tentativo di rapina, si è concluso in tragedia.
Una delle (vere) guardie giurate e’ scesa per controllare la situazione ma, una volta accortasi della presenza dei neo ladri, ha reagito sparando e uccidendo uno dei rapinatori, poi trovato con la pistola in mano. Successivamente sono intervenuti i carabinieri, e anche l’altro rapinatore è stato fermato ed arrestato.
Il crimine spesso non paga e non di rado porta a conseguenze drammatiche.

Google+
© Riproduzione Riservata