• Google+
  • Commenta
30 marzo 2006

Ora legale

Siamo all’ora legale che è stata introdotta per risparmiare energia, ma potrebbe avere cattive ripercussioni sul sonno. L’ insonnia &egrave

Siamo all’ora legale che è stata introdotta per risparmiare energia, ma potrebbe avere cattive ripercussioni sul sonno. L’ insonnia è un male che colpisce circa dodici milioni di persone nel nostro paese. Ecco allora la dieta anti insonnia: scegliete cibi come pane, pastasciutta o riso, radicchio, lattuga, cipolla, formaggi freschi, yogurt (che contiene sostanze che riducono il nervosismo), uova bollite, latte tiepido (che diminuisce l’acidità gastrica che può svegliarci durante il sonno), infusi al miele e frutta dolce, che rilassano l’organismo favorendo un sonno migliore.
L’alimentazione è strettamente legata alle ore in cui dormiamo: è difficile addormentarsi a stomaco vuoto ma anche quando mangiamo troppo in particolare con cibi pesanti o con sostanze che eccitano. Durante le nottate brave che cominceremo a passare con la primavera sarebbe meglio evitare cacao, caffè e the e tutti gli alcolici eccessivi. Inoltre è preferibile eliminare i cibi con troppo sodio tipo curry, paprika, salatini, patatine, alimenti in scatola, dado per cucinare e i cibi in scatola. Anche i dolci hanno un’azione anti stress, insieme a infusi e tisane addolcite con miele che rilassano e fanno comunque gola.

Google+
© Riproduzione Riservata