• Google+
  • Commenta
16 marzo 2006

Spagna, tutti ubriachi

In Spagna il 17 marzo avrà inizio la giornata dell’alcol, si prevede una maxi-sbronza a livello nazionale. Quel giorno è previsto che una miriad

In Spagna il 17 marzo avrà inizio la giornata dell’alcol, si prevede una maxi-sbronza a livello nazionale. Quel giorno è previsto che una miriade di giovani si sono dati appuntamento nelle piazze per una sbronza generale detta “macrobottellon”, si eviteranno quindi i prezzi troppo alti dei bar e dei locali spagnoli. La convocazione e le notizie sono state diffuse tramite sms e email. Immediatamente sono scattate le misure di sicurezza da parte delle Autorità che hanno decretato in alcune città il coprifuoco e mobilitato un rilevante numero d’agenti della polizia. Il “macrobottellon” è un’evoluzione del botellon, in altre parole il bottiglione, rappresentato di solito dal contenitore da due litri vuoto di coca-cola riempito di bevande alcoliche come vino o birra, che viene quindi utilizzato all’aria aperta dai giovani per evitare i prezzi troppo alti dei locali. L’ iniziativa e nata a Siviglia, in Andalusia, dove il 16 Febbraio scorso cinquemila giovani si sono dati appuntamento con messaggi e email. Da lì in poi si è andata diffondendo in tutta la nazione. Le Autorità ora temono grossi problemi d’ordine pubblico dovuto all’alto consumo d’alcol, che secondo i bene informati sarà un vero è proprio fiume. A Santiago de Compostela, in Galizia, La piazza principale è stata chiusa per evitare che diventasse teatro della megasfida alcolica. Il progetto ha la sua motivazione, in quanto nasce dalla voglia di contrastare la “legge anti-sbronza” applicata in alcune città e soprattutto nella capitale, Madrid; governata dal partito Popolare, che prevede pene da 300 euro in su per chi beve in strada o si limita alla vendita e alla pubblicità di bevande alcoliche.

Google+
© Riproduzione Riservata