• Google+
  • Commenta
29 marzo 2006

Trieste: concluso il I Convegno Nazionale dei sociologi italiani per l’Europa

Il 24 e 25 marzo, si è tenuto nella Sala Atti della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Trieste il I° Convegn

Il 24 e 25 marzo, si è tenuto nella Sala Atti della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Trieste il I° Convegno Nazionale i “Sociologi italiani per l’Europa, ovvero, “l’Europa dei sociologi italiani”. Nell’occasione la comunità sociologica italiana, si è riunita per discutere e confrontarsi sul tema Europa. Tema tanto importante quanto ultimamente un po’ trascurato. Professori, dottorandi, e ricercatori si sono avvicendati nelle relazioni, rendendo l’evento interessante e spesso frizzante. A promuovere il convegno è stato il Prof. Alberto Gasparini, capo del Dipartimento di Scienze dell’Uomo dell’Università di Trieste. Gli interventi sono stati suddivisi lungo uno spettro disciplinare vasto ed articolato, che è passato dalle relazioni internazionali, all’integrazione sociale, al territorio e poi al Welfare. Tra le presenze di maggior rilievo quella del Prof. Vincenzo Cesareo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano che, negli ultimi anni ha concentrato la sua attività di studioso sulla multietnicità, sui processi di globalizzazione e più recentemente sulla società civile italiana. Grande rilevanza per l’evento ha avuto anche la presenza di Virginia Vitorino della direzione “Social sciences and Humanities” della Commissione Europea. L’incontro, quindi, oltre che a confrontare risultati e progressi di ricerche e di riflessioni teoriche, ha offerto ai sociologi anche l’opportunità di conoscere gli orientamenti economici e di discutere sulle opportunità finanziarie offerte dalle varie direzioni generali della Commissione Europea alla ricerca sociale. Presenti tra gli altri anche la Prof. Mariselda Tessarolo dell’Università di Padova, la Prof. Rosanna Memoli dell’Università La Sapienza di Roma. Molti gli spunti portati all’attenzione dai sociologi, dal problema della partecipazione politica a quello dell’identità europea a quello dell’uso e consumo dei new-media. L’idea di Europa che è emersa al termine del Convegno ha dato adito di pensare che l’Europa non è poi così lontana, ma che ancora molto resta da fare per costruire una vera e propria identità europea. E senza dubbio, in questo, ai sociologi italiani spetta un ruolo importante. Al termine, dopo i ringraziamenti il Prof. Gasparini ha sottolineato che questo è stato solo l’inizio, il primo atto, ed ha rinnovato a tutti l’appuntamento per il 2008. Grande merito per l’organizzazione dell’evento va al giovane e dinamico team del professore che ha saputo rendere il convegno efficiente e gradevole, nonostante le relazioni si siano succedute ad un ritmo serrato. Dunque un ringraziamento particolare va ai dott.ri Davide Rocchetto, Giulio Tarlao e Daniele Del Bianco.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy