• Google+
  • Commenta
24 marzo 2006

Uniud: XIII Convegno Internazionale di Studi sul Cinema

Parlare di semplice Convegno Internazionale, in questo caso, è davvero riduttivo. Dalle parole del professor Leonardo Quaresima, direttore

Parlare di semplice Convegno Internazionale, in questo caso, è davvero riduttivo. Dalle parole del professor Leonardo Quaresima, direttore scientifico del Convegno, emerge chiaramente tutta la soddisfazione e l’orgoglio per aver organizzato una manifestazione ricca di momenti d’approfondimento e costellata da una molteplicità di appuntamenti d’assoluto valore. Oltre al Convegno di Studi, che si aprirà lunedì 27 e si concluderà il 30, dal 31 marzo al 7 Aprile si terrà uno stage formativo a Gradisca d’Isonzo, fatto di conferenze, incontri, workshops per laureati, ricercatori e professionisti che lavorano in musei, archivi, gallerie d’arte. Nelle giornate congressuali invece, saranno presentate al pubblico, prestigiose pubblicazioni, tra le quali l’undicesimo volume della collana sugli atti delle precedenti edizioni e la rivista “Cinergie”, edita dalla rinomata casa editrice “Le Mani” di Genova e nata dalla collaborazione tra i Dipartimenti di Storia e Tutela dei Beni Culturali di Udine ed il Corso di Laurea DAMS di Gorizia. A corollario dei due appuntamenti, si terranno due distinte rassegne cinematografiche, a Udine e a Gradisca e, contestualmente al Convegno, sarà assegnato un premio, nazionale ed internazionale, per il miglior libro di cinema. Volano dell’intera manifestazione è il tema dello stile cinematografico. Che cos’è lo stile cinematografico? Oggettivamente nessuno ha mai stabilito che cosa sia in maniera organica, tanto che rimane ancora un concetto assai nebuloso. Il convegno si propone di accantonare l’ambito degli “stili d’autore” e di spostare l’attenzione dalla dimensione individuale a quella dei macrosistemi. Nella quattro-giorni friulana si alterneranno sul palco, durante le 12 sessioni di lavoro, 64 studiosi ed esperti di cinema provenienti da tutto il mondo, tra i quali, solo per citarne alcuni, Renato Barilli, François Albera, Andrè Gaudreault, Michele Lagny, Pierre Sorlin, e Natalia Noussinova. Come da tradizione poi, alle relazioni seguirà un programma di proiezioni ad ingresso gratuito, in collaborazione con il Centro Espressioni Cinematografiche (CEC) di Udine, presso il Cinema Visionario con il medesimo orario d’inizio fissato alle ore 21. Vere e proprie chicche per cinefili, saranno le proiezioni di una pellicola giapponese semisconosciuta del regista Lang, “Harakiri”, recentemente restaurata dalla Cineteca di Bologna, oltre a “Gehetzte Menschen” del giramondo Fehér, film ignorato dalla manualistica, ma straordinario come sorta di catalogo-repertorio delle soluzioni stilistiche più innovative del cinema, nella primissima parte del sonoro. Nel solco di una tradizione oramai consolidata, anche in questa edizione si tratterà un tema poco studiato ma, non per questo, privo di spunti d’interesse anche per lo spettatore comune. Al buon esito dei lavori quindi, il compito di dare corretta definizione ad un concetto poco approfondito e spesso banalizzato, se non bistrattato, ad uso e consumo di un periodo, di una scuola o di un movimento. La settima arte cerca una nuova sistematica al suo interno e si interroga sui suoi rapporti con le altre forme d’arte e con i nuovi media, per collocarsi nel mondo che cambia.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy