• Google+
  • Commenta
5 aprile 2006

Catanzaro: al via la III edizione dei Seminari di Medicina e Chirurgia Cardiovascolare

Con il primo incontro dedicato alla chirurgia delle aritmie, svolto il 3 aprile scorso presso l’Edificio delle Bioscienze al Campus universitario d
Con il primo incontro dedicato alla chirurgia delle aritmie, svolto il 3 aprile scorso presso l’Edificio delle Bioscienze al Campus universitario di Germaneto, ha preso il via la terza edizione dei Seminari di Medicina e Chirurgia Cardiovascolare dell’Università Magna Græcia.
Il ciclo di seminari, anche quest’anno, organizzato dall’Unità Operativa di Cardiochirurgia, diretta dal professor Attilio Renzulli, e patrocinato dall’Università Magna Græcia e dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Mater Domini.
Per il primo appuntamento in programma il tema centrale è stato la fibrillazione atriale, che rappresenta la più frequente patologia aritmica. “Dopo tre anni di esperienza – ha detto il professor Renzulli – siamo contenti di riproporre questo sistema di formazione scientifica che ha ben funzionato nelle precedenti edizioni. Abbiamo previsto, per questo motivo, una serie di relazioni e di incontri particolarmente interessanti, coinvolgendo in questi seminari specialisti ed esperti internazionali del settore, per stimolare così la discussione e l’aggiornamento nel campo delle malattie cardiovascolari.”
All’incontro di apertura, coordinato dal professor Renzulli, sono intervenuti il dottor Luigi Tucci, primario del Servizio di Anatomia Patologica dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio, che ha spiegato gli aspetti anatomo-patologici e le complicanze più gravi di tale patologia, il dottor Francesco Onorati, che ha presentato la casistica degli ultimi tre anni del trattamento chirurgico della fibrillazione atriale, mettendo in evidenza la notevole esperienza raggiunta in questa procedura dalla Cardiochirurgia universitaria di Catanzaro.
Nella veste di relatori si sono poi alternati il dottor Pierluigi Stefano, Direttore dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia dell’Ospedale Careggi di Firenze, che ha trattato la terapia chirurgica della fibrillazione atriale associata a patologia valvolare, e il professor Claudio Muneretto, Direttore della Cardiochirurgia dell’Università di Brescia, che, nell’ambito di questa patologia, sta portando avanti un programma innovativo legato alla chirurgia mininvasiva della fibrillazione atriale isolata. A conclusione dei lavori, l’infermiere professionale Gianfranco Dardano ha illustrato invece il ruolo dell’infermiere nella gestione intraoperatoria dei sistemi chirurgici impiegati per il trattamento di questa aritmia.
“La giornata odierna – ha evidenziato il professor Renzulli – oltre a illustrare l’esperienza accumulata dal nostro gruppo riguardo il trattamento chirurgico della fibrillazione atriale, ha visto presentare anche l’esperienza del centro di Careggi, diretto dal dottor Stefano, nel trattamento della fibrillazione atriale associata ad altre patologie cardiache, e quella pionieristica del professor Muneretto, che sta sviluppando un programma di trattamento chirurgico mininvasivo della fibrillazione atriale isoltata quindi non associata ad altre lesioni cardiache. In questo campo oggi la terapia chirurgica mininvasiva permette, infatti, di raggiungere percentuali di successo superiori all’80 %, consentendo di dimettere il paziente ad appena 24 ore di distanza dall’intervento. A questa esperienza – ha concluso il professor Renzulli – guardiamo con molto interesse per riproporre tale tecnica anche sul nostro territorio”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy