• Google+
  • Commenta
7 aprile 2006

Unimore: iniziative settimana cultura

Clou finale per la Settimana della Cultura promossa dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Continua la mostra Res Mutinense

Clou finale per la Settimana della Cultura promossa dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Continua la mostra Res Mutinenses, apre il Palazzo del Rettorato con “Visiti-amo”, tre giornate nelle quali si potrà ammirare la sede storica dell’Ateneo dove sono presenti anche due dipinti di Camillo Crespolani, e si avviano a conclusione gli incontri “Tra fantastico e realtà”.

Ultime giornate per condividere attraverso il fascino della Settimana della Cultura, la manifestazione promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali, alcuni dei tesori e delle proposte organizzati, in occasione di questo evento, dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Mentre continua al Dipartimento del Museo di Paleobiologia e dell’Orto Botanico (via Berengario,14) a Modena la mostra su “ Res Mutinenses: le collezioni storiche del Museo di Paleobiologia”, collateralmente all’iniziativa prosegue il ciclo di conferenze pubbliche del dipartimento di Biologia Animale dal titolo “Tra fantastico e realtà”, che consente una rilettura scientifica della sopravvivenza nell’immaginario collettivo di miti legati al mondo animale.

Il secondo e terzo appuntamento per chi vuole capire di più sull’origine e sul formarsi di queste “fantastiche figure” si svolgono sabato 8 aprile 2006. Alle ore 16.00 nell’Aula Magna della facoltà di Giurisprudenza (Via Università, 4 ) a Modena si terrà una prima conferenza del dott. Ivano Ansaloni del Dipartimento di Biologia Animale dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che affronterà il tema “ Il Bestiario della Bibbia di Borso d’Este ”.

La Bibbia di Borso D’Este è considerata la massima espressione del gusto della cultura ferrarese per essere elegantemente scritta e ben decorata e, proprio per l’abbondanza delle decorazioni, si conquistò l’appellativo di “bela ” per eccellenza. Su questo testo il dott. Ivano Ansaloni ha svolto uno specifico approfondimento che ha consentito di analizzarne l’iconografia zoologica, facendo esclusivamente riferimento agli animali reali.

“E’ interessante osservare – spiega il dott. Ivano Ansaloni del Dipartimento di Biologia Animale – la ricchezza delle specie utilizzate, non solo per illustrare passi biblici ma anche come elemento simbolico all’interno di stemmi o per puro abbellimento. Un occhio di riguardo, da parte degli abilissimi miniatori, è stato riservato alla caccia tanto amata dal duca. Accanto a moltissimi animali selvatici, anatre, aironi, cardellini, ghiandaie, picchi, ricci, istrici, linci ed orsi, troviamo anche splendidi esemplari esotici: leopardi, ghepardi, leoni e goffi elefanti in un fantasmagorico bestiario ricco ed affascinante”.

A seguire, alle ore 17.00 il dott. Andrea Lodi della Biblioteca di area giuridica dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia presenterà “Gli animali in alcune marche tipografiche dei secoli XVI-XVII”.

“Le marche tipografiche – spiega il dott. Andrea Lodi – sono immagini emblematiche che venivano adottate dai tipografi-editori per contraddistinguere le edizioni che uscivano dai loro torchi. Quelle di cui si parlerà, tratte da i libri conservati nel Fondo antico della Biblioteca giuridica dell’Ateneo, raffigurano diverse specie di animali. Un’attenzione particolare sarà dedicata alla marca dei Gadaldini, tipografi attivi a Modena tra 1544 e il primo quarto del Seicento: un bambino che regge due gigli, a cavallo di una tartaruga”.

Alcuni preziosi volumi del Fondo antico della Biblioteca giuridica dell’Ateneo, una copia della Bibbia di Borso D’Este e una copia della Historia Plantarum, concesse dalla Franco Cosimo Panini Editore, saranno visionabili fino a domenica 9 aprile 2006 presso il Museo di Zoologia ed Anatomia comparata (al 3° piano del Palazzo del Rettorato, via Università 4) a Modena.

Oltre a queste iniziative, la Settimana della Cultura prevede, che per tutto il week-end da venerdì 7 per proseguire sabato 8 e domenica 9 aprile 2006 sia reso possibile con “Visiti-amo il Palazzo del Rettorato” l’ingresso nelle austere sale che ospitano gli uffici dell’Ateneo e che hanno visto succedersi alcune delle più eminenti personalità della cultura modenese, e non solo. La bella sede di via Università aprirà, infatti, in coincidenza di queste giornate le porte ai visitatori che desiderano scoprire le ricchezze, i dipinti, le targhe, e le iscrizioni, che compongono l’arredo di questo “solenne” luogo, dove proprio in questi giorni è stato collocato un secondo dipinto di Camillo Crespolani, pittore modenese dell’800, raffigurante il Palazzo Ducale.

“Si tratta di una visione – commenta la prof.ssa Elena Corradini docente di Museologia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – originalissima ed inedita del Palazzo Ducale, che è visto di scorcio per riservare il primo piano ad un altro degli edifici prediletti dall’arciduca Francesco IV, vale a dire il Torrione di destra, che ospitava dal 1814 l’Osservatorio Astronomico. Questa tela, come le altre due del Crespolani, raffiguranti il Foro Boario e il Duomo di Modena, proveniva dalla residenza pavullese del banchiere piemontese Ercole Cuniberti che, a seguito della Restaurazione, si era trasferito nel Ducato estense trovando residenza a Pavullo, piccola città montana che aveva goduto i favori dell’arciduca Francesco IV. Originariamente il dipinto era stato realizzato per la villa del Cataio a Battaglia Terme nei pressi di Padova, residenza estiva prediletta dagli Estensi nella prima metà dell’Ottocento”.

L’orario di apertura è il seguente: venerdì 7 aprile 2006 dalle ore 15.30 alle 18.30 e sabato 8 e domenica 9 aprile 2006 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy