• Google+
  • Commenta
24 aprile 2006

Unisa: Progetto “SOUNDS” nuove tecnologie di supporto alla didattica

“SOUNDS” è il nome scelto per un importante progetto cofinanziato dall’Unione Europea realizzato presso l’Università di Salerno. L’accat”SOUNDS” è il nome scelto per un importante progetto cofinanziato dall’Unione Europea realizzato presso l’Università di Salerno. L’accattivante acronimo, che sintetizza il ben più impegnativo “Sistema Organico UNiversitario per la Didattica Salerno”, è stato usato per un Progetto che ha avuto come obiettivo il miglioramento della qualità della didattica attraverso il potenziamento delle infrastrutture tecnologiche delle aule e dei laboratori.
Grazie al Progetto SOUNDS è stato possibile dotare di attrezzature multimediali circa 100 aule e realizzare un laboratorio multimediale per ciascuna Facoltà. E’ stato inoltre possibile potenziare il Centro ICT di Ateneo attraverso la dotazione di attrezzature per la produzione, gestione ed erogazione di contenuti formativi multimediali. A tal proposito, particolarmente interessante l’iniziativa di realizzazione di un centro di produzione di “podcast” per la didattica in collaborazione con la Apple Computer.
Il 27 aprile 2006 alle ore 10:15 presso l’Aula Magna di Ateneo, il Magnifico Rettore Professor Raimondo Pasquino ed il Comitato di gestione del progetto, costituito dai professori Alfredo De Santis, Massimo De Santo e Mario Vento, nel corso del convegno di chiusura del progetto illustreranno a studenti, docenti, personale tecnico-amministrativo e operatori, i risultati raggiunti e le potenzialità dell’infrastruttura tecnologica realizzata.
Il professor Mario Vento, che ha svolto il ruolo di coordinatore del Progetto, sottolinea che al di là ed oltre gli aspetti strettamente tecnologici di SOUNDS, nelle intenzioni dell’Ateneo esso assume una grande valenza culturale. Il prof. Alfredo De Santis evidenzia come ciò sia vero in termini di un significativo impulso all’utilizzo cosciente delle nuove tecnologie per un supporto alla didattica di alta qualità. Per queste ragioni, ci spiega il Prof. Massimo De Santo, il Comitato di Gestione di concerto con il Rettore ha deciso di promuovere il Convegno del 27 aprile per una più vasta e articolata riflessione. Parteciperanno all’evento testimoni della rivoluzione digitale che con le rispettive esperienze, consentiranno lo svolgimento di un vivace dibattito.
John Paul Russo, autore del libro “The Future without a Past. The Humanities in a Technological Society” esplorerà le cause della propensione verso la razionalizzazione, l’universalismo e l’autonomia dovuti ai moderni imperativi tecnologici ed esaminando il loro effetto sul sistema dell’istruzione.
La presenza di Carlo Massarini, conduttore del programma “Mediamente” di Rai Educational, la notissima trasmissione televisiva che ha svolto per anni una funzione di analisi e di divulgazione dei temi connessi alle nuove tecnologie, consentirà di dar luogo ad una intervista-dibattito per approfondire i temi introdotti da Russo.
Il convegno è aperto al pubblico.
Per maggiori informazioni: www.centroict.unisa.it, oppure contattare la Segreteria Organizzativa al numero 089-963438.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy