• Google+
  • Commenta
3 maggio 2006

Corsi finanziati dal Fondo Sociale Europeo

Tra i corsi del Fondo Sociale Europeo è possibile individuare la possibilità di ampliare il proprio percorso formativo. Alcuni di questiTra i corsi del Fondo Sociale Europeo è possibile individuare la possibilità di ampliare il proprio percorso formativo. Alcuni di questi corsi infatti sono espressamente rivolti a laureati in cerca di prima occupazione, o comunque a chi momentaneamente riveste la condizione di disoccupato, condizione che la laurea non sempre riesce ad allontanare. Gli argomenti dei corsi sono svariati, così come svariati sono i settori e le aree professionali su cui vertono. È indubbio che molto dipende dal reale impatto che un determinato tipo di corso può avere nel contesto produttivo a cui si desidera accedere, ma anche dalla serietà e dalla competenza con cui è organizzato. È quindi bene fare attenzione ad una serie di caratteristiche e di parametri che possono aiutare a delineare meglio non solo l’obiettivo del corso ma anche gli strumenti mediante i quali si intende procedere verso questo obiettivo. Si tratta di cercare di prevedere quali sono le reali possibilità di impiego che un’esperienza di questo tipo potrebbe agevolare. Generalmente non vengono richiesti particolari requisiti e nemmeno ingenti risorse economiche, anzi, in gran parte, sono gratuiti o quasi. La durata è compresa tra i tre e gli otto mesi e spesso è previsto anche un periodo di stage. In ogni caso è bene informarsi preventivamente circa la serietà dell’ente organizzatore, il profilo e la strutturazione del corso, la competenza del corpo docente. Accertarsi cioè che le attività previste possano effettivamente essere svolte in maniera seria e funzionale al proprio percorso formativo. È bene diffidare dei corsi di cui si fatica a comprendere il reale intento formativo, in cui l’obiettivo è piuttosto generico e l’organizzazione abbastanza approssimativa. Per evitare sorprese spiacevoli o inutili perdite di tempo potrebbe risultare proficuo contattare e sentire il parere di chi ha già partecipato al tipo di corso di cui si è interessati o a un corso organizzato dalla medesima struttura. Infine, un dato da tenere in considerazione è sicuramente l’esito delle edizioni precedenti, in termini di ricaduta occupazionale dei partecipanti. Un corso, per avere credibilità, “deve stare sul mercato”, deve cioè dimostrare la sua efficienza e la sua funzione in termini di occupabilità.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy