• Google+
  • Commenta
19 maggio 2006

E’ nato il Governo Prodi. Ma quanto durerà?

I partiti hanno formato la squadra. I nuovi Ministri hanno giurato. Romano Prodi ha chiesto la fiducia al Senato, poi toccherà alla Camera. Il I partiti hanno formato la squadra. I nuovi Ministri hanno giurato. Romano Prodi ha chiesto la fiducia al Senato, poi toccherà alla Camera. Il gioco è quasi fatto e il Governo del Professore pronto a partire. Ma dopo i sorrisi e le strette di mano, dopo gli applausi e le foto ricordo, la nave si incaglia ancor prima di lasciare il porto. Il motivo del contendere? La parata militare del 2 giugno, Festa della Repubblica, ripristinata su volere dell’ex Presidente Carlo Azeglio Ciampi.
Mentre la sinistra radicale definisce la parata una manifestazione all’insegna “degli strumenti e simboli di guerra” e aderisce all’appello delle organizzazioni pacifiste che chiedono al Governo e al Presidente della Repubblica l’abolizione di questa “esibizione di violenza”, il neo Ministro della Difesa Arturo Parisi si affretta ad assicurare che “la parata del 2 giugno non si tocca”, perché è una “festa popolare che la gente ama” e “rappresenta il popolo e i cittadini che difendono la loro Costituzione”.
Può darsi che lo scontro sul 2 giugno sia semplicemente un bell’esempio di dialettica politica (perché mai dovrebbero essere sempre tutti d’accordo?); o magari si tratta solamente di un piccolo incidente di percorso che non si ripeterà più in tutta la legislatura; oppure, cosa più probabile e per niente rassicurante, è la prima di una lunga serie di spaccature che segneranno – fin quando durerà – l’esecutivo targato Mortadella. Anche perché, se il Governo già si divide ancor prima di governare e, per di più, su una questione così “semplice” figuriamoci che cosa accadrà nel momento delle grandi decisioni: economia, missioni all’estero, grandi opere, Pacs e chi più ne ha più ne metta. Comunque il Professore, bonaccione ed ispirato come sempre, ha promesso: “È una squadra di governo molto coesa, più omogenea di qualsiasi descrizione che ne veniva fatta in precedenza. Non è un’insieme di individui, è una squadra di ministri”. Vedremo. Almeno una cosa è certa: anche quest’anno la Festa della Repubblica verrà celebrata con la tradizionale parata militare ai Fori Imperiali. L’esercito potrà così mostrare le sue divisioni. Ed il Governo pure.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy