• Google+
  • Commenta
24 maggio 2006

E’ Vittorio Grilli il Bocconiano dell’anno

Va al direttore generale del Tesoro il riconoscimento dell’associazione dei laureati della Bocconi. Prima di lui sono stati nominati altri 18 person
Va al direttore generale del Tesoro il riconoscimento dell’associazione dei laureati della Bocconi. Prima di lui sono stati nominati altri 18 personaggi tra cui i ministri Tomaso Padoa Schioppa ed Emma Bonino
Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro, è il Bocconiano dell’anno 2005. Milanese, 49 anni, si è laureato in Discipline economiche e sociali nel 1981, con una tesi sui tassi di cambio. A consegnare il riconoscimento sarà oggi, alla presenza di Mario Monti e Angelo Provasoli, rispettivamente presidente e rettore dell’ateneo di via Sarfatti, Claudio Costamagna, presidente aluB, l’associazione dei laureati Bocconi di cui quest’anno ricorre il centenario. L’occasione sarà l’annuale convention dei laureati che si terrà a Palazzo Mezzanotte e alla quale partecipano oltre 500 laureati tra cui alcuni Bocconiani dell’anno: da Corrado Passera a Giordano Zucchi.

“E’ per me un doppio onore oltre che piacere nominare il Bocconiano dell’anno in questa particolare occasione”, spiega Costamagna. “Un onore come presidente di un’associazione che premia un suo membro che si è distinto per l’impegno e il servizio prestato all’Italia, un piacere come Bocconiano dell’anno 2004 che consegna il testimone nelle mani di un compagno di università con il quale ho condiviso anni importanti per la mia formazione”.

La scelta di Vittorio Grilli da parte dell’aluB testimonia la presenza dei laureati Bocconi non solo ai vertici di importanti realtà economiche e finanziarie ma anche nel mondo della politica e dell’amministrazione pubblica. Bocconiani dell’anno sono, per esempio, anche Tommaso Padoa Schioppa (1989) e Emma Bonino (1998), rispettivamente attuali ministri dell’Economia e del Commercio internazionale e politiche europee.

“Sono profondamente onorato per il riconoscimento che l’associazione dei laureati della Bocconi ha voluto conferirmi”, dichiara Grilli. “Questa università ha rappresentato per me un luogo di sfide, di amicizie importanti, di valori e di impegno non solo durante quegli anni di studio, ma anche in tutti quelli che sono seguiti. Vorrei dedicare questa prestigiosa nomina innanzitutto ai miei professori e ai miei colleghi di allora, che hanno saputo darmi stimoli e sostegno profondi. Soprattutto”, aggiunge Grilli, “vorrei dedicarla alle nuove generazioni, a tutti gli studenti di oggi e di domani: li invito ad affrontare con coraggio ed entusiasmo le sfide dello studio e della ricerca, guardando sempre all’innovazione come la chiave per aprire la porta di un futuro di crescita e sviluppo per se stessi e per l’intera società”.

Direttore generale del Tesoro dal maggio 2005 e presidente della Fondazione Istituto italiano di tecnologia, Vittorio Grilli ha ricoperto in precedenza l’incarico di Ragioniere generale dello Stato. Professore universitario all’University of London e a Yale, dal 2001 al 2002 è stato managing director alla Credit Suisse First Boston di Londra.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy