• Google+
  • Commenta
5 maggio 2006

Giovani Suoni 2005 – Serata finale

Durerà circa tre ore l’appuntamento conclusivo dell’edizione 2005 della rassegna Giovani Suoni, previsto per Sabato 6 maggio. Musiche, performaDurerà circa tre ore l’appuntamento conclusivo dell’edizione 2005 della rassegna Giovani Suoni, previsto per Sabato 6 maggio. Musiche, performances, proiezioni video, esibizioni danzanti, avranno inizio alle 21:30 presso il Palapartenope. Innumerevoli le registrazioni pervenute all’organizzazione nel corso delle selzioni. Nel corso delle semifinali si sono esibiti i 9 gruppi che hanno superato il vaglio della giuria. Le semifinali si sono svolte nei giorni 21 e 28 aprile presso il locale napul@ in via Morghen a Napoli, con l’individuazione dei nomi dei cinque gruppi finalisti di quest’anno: Antistaminia con Alta Moda; Favonio con C’era una volta; I pennelli di Vermeer con La carogna; Traballera con Afro; Tzatacal con Leonida. Dodici i componenti della giuria che hanno ascoltato e valutato le esibizioni dei gruppi. I giurati in ordine alfabetico: Marco Artico, Michele Caporosso, Paolo Cassella, Fulvio De Ruggiero, Rossella Diaco, Piero Galla, Paolo Nappi, Lecizio Parlagreco, Giancarlo Passerella, Francesco Russo, Lello Savoiardo, Enzo Zappia.
Tra gli ospiti previsti per la serata del 6 maggio, La Camera Migliore, Cappello a Cilindro ed i FEEL GOOD PRODUCTION. Ad aprire le danze, nel corso della serata finale di proclamazione dei vincitori, sarà il gruppo di musica popolare “Luna Calante”. Il gruppo, in formazione stabile dal 2002, propone un repertorio incentrato sui canti ed i balli campani e del sud Italia, nel rispetto della tradizione musicale e culturale.
Tutte le serate del festival, con ingresso libero e gratuito, sono state trasmesse dall’emittente radiofonica radio club, sulle frequenze 93:00 e 90:85. La manifestazione, curata nella sua organizzazione da Giano Bifronte, giunge alla sua quinta edizione ed è stata promossa e realizzata grazie al lavoro congiunto del Comune di Napoli, Assessorato alle Politiche Giovanili ed il Centro Etabeta.

Google+
© Riproduzione Riservata