• Google+
  • Commenta
2 maggio 2006

La Sapienza diventa “università sostenibile”

Dal prossimo anno, per tutti gli studenti de “La Sapienza”, sarà possibile ricaricare il proprio motorino elettrico, magari proprio durante u
Dal prossimo anno, per tutti gli studenti de “La Sapienza”, sarà possibile ricaricare il proprio motorino elettrico, magari proprio durante una lezione. E tutto questo senza allontanarsi dalla Facoltà. Il progetto, che ha ricevuto un sussidio regionale da un milione di euro, coinvolge anche il più numeroso tra gli atenei capitolini. Oltre alla campagna di rottamazione dei motorini, sempre sul tema della sostenibilità energetica e dell’ambiente è previsto anche un ciclo di eco-lezioni. L’iniziativa, prima in Italia, si prefigge l ‘obiettivo di rendere ‘La Sapienza’ leader nel coniugare formazione accademica e una nuova politica energetica. Ai partecipanti sarà rilasciato un credito formativo. Ogni universitario che seguirà il ciclo di incontri, sarà inoltre promotore della realizzazione di un impianto fotovoltaico e riceverà simbolicamente un centimetro quadro del nuovo piano energetico dell’ ateneo romano. Altra particolarità, la possibilità di essere costantemente aggiornati sul risparmio di anidride carbonica non emessa in atmosfera, collegandosi al sito internet che verrà creato appositamente per l’evento.

Google+
© Riproduzione Riservata