• Google+
  • Commenta
18 maggio 2006

Ricercatori e dottorandi della Magna Graecia a favore del 5 per mille

Vogliamo riaffermare l’importanza della ricerca e della formazione universitaria attraendo nuove risorse. Ciò rappresenta una condizione

Vogliamo riaffermare l’importanza della ricerca e della formazione universitaria attraendo nuove risorse. Ciò rappresenta una condizione ormai indispensabile per la crescita economica del nostro Paese, che vede nello scarso finanziamento della ricerca di base uno dei motivi della perdita di competitività a livello europeo e internazionale (in Italia solo l’1.03% del PIL, contro il 2.2 % della media europea).
È, infatti, la ricerca, che vive e cresce nell’Università, la base fondamentale da cui partire per puntare ad una vera innovazione tecnologica.
La ricerca universitaria rappresenta l’anello di congiunzione tra la produzione culturale e la crescita economica e sociale della nostra società, l’elemento centrale della filiera che dal sapere porta all’innovazione, passando proprio attraverso la sperimentazione e l’applicazione della conoscenza.
Fare ricerca vuol dire rispondere alle domande fondamentali della società in tutti i suoi settori e comparti.
La ricerca, infatti, genera nuova cultura, scienza, tecnologia, prodotti, servizi, e quindi benessere, con ricadute positive immediate sulla vita di ciascuno e sulla competitività nazionale, facendo discendere da questo proprio lo sviluppo di una Regione e di un Paese.
Lo spirito creativo, la sete di sapere che alimenta quotidianamente l’attività di ricerca nell’Università è una delle caratteristiche distintive di noi giovani, senza i quali l’Università stessa non può esistere.
Il sistema universitario ha bisogno dei giovani per alimentare la ricerca e per formare individui consapevoli.
Ecco perché destinare la quota del 5 per mille dell’IRPEF ai giovani e alla ricerca dell’Università Magna Græcia di Catanzaro rappresenta un importante atto di responsabilità.
Con tale sottoscrizione, che non ha alcun costo per il contribuente, si potranno finanziare, infatti, borse di studio per giovani ricercatori in grado di creare proficue occasioni di crescita per la Calabria, il Meridione e tutto il nostro Paese.
Per un Ateneo come il nostro poi, che ha scelto di caratterizzare la propria ricerca con una forte spinta innovativa, incentrandola su settori di avanguardia, poter assegnare, grazie alla sottoscrizione del 5 per mille, borse di studio a giovani ricercatori rappresenta pertanto un’opportunità concreta per mettere a disposizione della nostra terra nuove conoscenze e professionalità, per il suo sviluppo economico e sociale.

Al fine di provvedere a tale sottoscrizione è sufficiente firmare l’apposito spazio sui modelli di dichiarazione, inserendo il codice fiscale dell’Università Magna Græcia: 97026980793.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy