• Google+
  • Commenta
2 maggio 2006

Unimore: conferenza di fisica

La fisica dei quanti al centro di un ciclo di quattro conferenze organizzate dal Dipartimento di Fisica dall’Università degli studi di M

La fisica dei quanti al centro di un ciclo di quattro conferenze organizzate dal Dipartimento di Fisica dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Qualificati docenti chiariranno gli sviluppi di ricerca di questa teoria. Il primo appuntamento mercoledì 3 maggio 2006 a Modena.

Giunge alla seconda edizione il ciclo di incontri pubblici che il Dipartimento di Fisica dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, in collaborazione con il Centro di ricerca INFM – S3 e patrocinato dal Comune e la Provincia di Modena, organizza anche quest’anno per approfondire e far conoscere temi di punta della ricerca in fisica. L’iniziativa dal titolo “Luce, materia, causalità: lo strano mondo dei quanti” è dedicata alle origini e all’attualità della fisica dei quanti.

“La fisica dei quanti – precisa la prof.ssa Franca Manghi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – si è affermata nei primi decenni del secolo scorso, ma ancora oggi rappresenta una delle frontiere della ricerca contemporanea. Questo nuovo modo di leggere ed interpretare i fenomeni naturali ha avuto ripercussioni molto importanti sul pensiero filosofico moderno ed è anche stato il punto di partenza di applicazioni straordinarie che hanno profondamente cambiato la nostra vita ”.

Il primo appuntamento è annunciato presso la Sala dell’ex Oratorio del Palazzo dei Musei (V.le Vittorio Veneto 5) a Modena nella giornata di mercoledì 3 maggio alle ore 21.00, dove il prof. Carlo Jacoboni dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si soffermerà su “ La meccanica quantistica tra scienza e filosofia”.

Gli sviluppi scientifici e le realizzazioni tecniche del XX secolo in diversi settori si basano in gran parte su applicazioni della meccanica quantistica, che ha mosso i primi passi all’inizio del Novecento. Essa ha permesso di comprendere la struttura degli atomi, il legame chimico e le molecole, le proprietà elettriche e magnetiche dei materiali, la struttura del nucleo, l’interazione tra radiazione e materia. Tra le moltissime sue applicazioni sono particolarmente evidenti quelle nei campi della microelettronica e, più recentemente, della biologia molecolare. Nella sua formulazione la meccanica quantistica ha richiesto profondi cambiamenti nella visione generale del mondo fisico e del significato stesso della nostra conoscenza della natura, influenzando profondamente anche la filosofia del secolo appena concluso.

“Il dibattito sull’interpretazione della meccanica quantistica e l’esame critico di alcuni suoi aspetti, apparentemente paradossali, – chiarisce il prof. Carlo Jacoboni dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – ha accompagnato fino ai nostri giorni lo sviluppo della fisica moderna. Dibattiti e controversie sono stati presenti anche tra i padri fondatori della fisica quantistica fin dai suoi inizi. Ciò nonostante la meccanica quantistica ha accumulato nel tempo successi su successi, giungendo a descrivere correttamente (finora) tutti i fenomeni osservati nella vita quotidiana, nei nostri laboratori e nelle profondità dell’universo”.

Carlo Jacoboni è ordinario di Struttura della Materia presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Presso la stessa Università è stato Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali per 6 anni. Ha svolto ricerche nel campo delle proprietà di trasporto elettronico in materiali semiconduttori ed è autore di tre libri sullo stesso argomento e di circa 150 pubblicazioni su riviste internazionali e di numerose relazioni a congressi internazionali. Ha fondato e diretto per vari anni il Settore Semiconduttori del CNR e la Scuola di Informatica dell’Università di Modena. E’ stato docente e direttore di numerose Scuole internazionali. E’ stato responsabile di vari progetti di ricerca nazionali e internazionali. E’ membro della Società Italiana di Fisica e Fellow della American Physical Society. Inoltre, è Direttore del Master in Gestione dell’emergenza nazionale ed internazionale.

Per ulteriori informazioni sul programma degli incontri consultare il sito www.fisca.unimore.it.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy