• Google+
  • Commenta
17 maggio 2006

“Upter Fest” 2006: run for Africa

Domenica 14 maggio 2006, presso lo stadio delle Terme di Caracalla, in Roma, all’interno della manifestazione sportivo-culturale “Upter Fest”, organ
Domenica 14 maggio 2006, presso lo stadio delle Terme di Caracalla, in Roma, all’interno della manifestazione sportivo-culturale “Upter Fest”, organizzata dall’Upter Sport, Associazione Sportiva dell’Università Popolare di Roma, si è svolta la gara podistica a squadre “Run for Africa”, una maratona-staffetta che ha visto tra i suoi partecipanti, uomini e donne di tutte le età.
La competizione è stata suddivisa in due staffette: una a carattere prettamente amatoriale, organizzata per la mattina, aperta a tutti, ed un’altra, decisamente più agonistica, fissata per il primo pomeriggio, alla quale sono stati invitati a partecipare atleti appartenenti alle diverse società della FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) regionale.
La prima “maratona” si è svolta dalle 10,30 fino alle 12,30.
Alle 48 squadre iscritte, composte ognuna da 6 corridori, è stata data facoltà di scegliere di percorrere l’anello della pista nel modo ad essi più congeniale: c’è chi ha corso, chi ha preferito passeggiare e chi ha alternato, in perfetta sintonia con la migliore tradizione “fondista”, corsa e passo.
Per ogni squadra sono stati contati i giri di campo conclusi da ciascun iscritto, nell’arco di tempo di 20 minuti: per ogni giro è stata donata la cifra di un euro ad Emergency, encomiabile associazione che da anni si batte per cause umanitarie in tutto il mondo, per sovvenzionare il progetto “Ospedale cardiochirurgico in Sudan”.
Nel pomeriggio si è chiesto agli atleti presenti di raddoppiare i 2.045 giri (e di conseguenza anche la somma da devolvere in beneficenza) portati a termine con la competizione della mattina.
Anche al di fuori dell’indiscusso valore sociale (e salubre…), questa iniziativa ci è parsa inoltre un’ottima occasione offerta ai cittadini romani (e a tutti quelli che hanno scelto di unirsi, raggiungendo la capitale) per festeggiare in modo “alternativo” la festa della mamma, cercando di far prevalere l’aspetto sportivo ed umanitario su quello prettamente consumistico.
L’Upter Fest, giunta alla sua quinta edizione, è stato infatti anche quest’anno un evento di singolare coinvolgimento.
La scaletta della giornata è stata composta, oltre che dalle maratone a fine umanitario, senz’altro punto focale dell’intero raduno, anche da molte altre performances, tenute all’interno della pista del campo di atletica, che hanno dato modo ai presenti di conoscere, oltre che di sperimentare direttamente, attraverso le cosiddette “lezioni aperte”, una serie di interessanti discipline sportive ed artistiche quali Capoeira, Aikido, Scrima, danza del ventre, danza Afro-primitiva e percussioni, Taiji Quan ed danze popolari.
Intorno al campo è stato allestito il cosiddetto “Villaggio”, con gli stands dedicati al ristoro, e spazi promozionali ed informativi affidati alle principali associazioni che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione, quali Emergency, Upter e Upter Sport.
All’interno del villaggio sono state organizzate delle lezioni di primo soccorso; si sono tenute inoltre sedute di shiatsu, naturopatia, ginnastica dolce e yoga.
Su di un piccolo palco si sono alternate altre attività culturali quali il canto, la pittura ed il teatro, a testimoniare i tanti interessi socio-culturali da sempre seguiti ed incoraggiati dall’Upter.
Una festa riuscita, insomma, all’insegna della cultura, dello sport e soprattutto della solidarietà, come sarebbe bello accadesse più spesso.

Per ulteriori informazioni, visita i siti web www.upter.it, www.uptersport.it e www.emergency.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy