• Google+
  • Commenta
11 maggio 2006

Verona: “Ict e competitività”

Il prossimo 15 maggio all’Università di Verona sarà inaugurato un ciclo di incontri volti a rafforzare il collegamento tra l’Universit&aIl prossimo 15 maggio all’Università di Verona sarà inaugurato un ciclo di incontri volti a rafforzare il collegamento tra l’Università ed il mondo delle imprese del territorio, al fine di stabilire il necessario scambio di idee e di spunti per cercare di anticipare le nuove sfide che l’ “economia dell’accesso” pone alle Aziende. L’incontro a cui sono invitati imprenditori, manager e “addetti ai lavori” è organizzato dal gruppo “Alumni” del Master in “Business Intelligence e Knowledge Management” ed è anche l’occasione per anticipare alcune delle più importanti novità previste dal Master BIKM, edizione 2006-2007.
Il tema scelto per l’appuntamento di metà maggio è quello del ruolo delle moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) quale fattore critico di successo per la difesa e l’incremento della competitività in uno scenario competitivo caratterizzato da una sempre maggiore complessità.
Tre macro-fenomeni, la globalizzazione dei mercati, l’orientamento al cliente e la velocità decisionale, caratterizzano l’attuale contesto di business.
La globalizzazione, termine ormai divenuto parte del nostro linguaggio corrente, è un processo attraverso il quale i mercati e produzione nei diversi paesi diventano sempre più interdipendenti, in virtù dello scambio di beni e servizi e del movimento di capitale e tecnologia. Conseguentemente le aziende si trovano ad operare in ambienti più turbolenti.
Le aziende sono sempre più orientate verso i clienti, focalizzando quindi l’attenzione nell’analisi e soddisfazione dei loro fabbisogni. Per tale motivo le aziende necessitano di adeguate informazioni a supporto dei processi decisionali, rendendoli meno aleatori e legati ad intuizioni del management. Diventa inoltre sempre più importante avere una visione dell’impresa nel suo insieme, rappresentata da rapporti ed indicatori che sintetizzano le strategie, l’andamento della gestione delle risorse, del posizionamento rispetto alla concorrenza e così via.
Il management è chiamato sempre più spesso ad aumentare la velocità decisionale necessaria per lo sviluppo, e talvolta per la sopravvivenza, dell’azienda. Si tratta di attività e decisioni che richiedono, ad esempio, ‘semplicità’ e rapidità nel funzionamento dell’organizzazione, una conoscenza interfunzionale dell’azienda e tempestività nel reperimento e distribuzione delle informazioni necessarie.
In questo contesto innovativo e dinamico diventa indispensabile il supporto fornito dalle nuove tecnologie informatiche che rappresentano sempre più soluzioni organizzative e gestionali capaci di supportare i tre fenomeni prima individuati.
In relazione a tali macro-fenomeni le aziende stanno adottando soluzioni che dal punto di vista organizzativo sono sempre più complesse e richiedono una crescente e forte integrazione delle ‘informazioni’ fra le diverse unità aziendali attuando un vero e proprio ridisegno organizzativo/gestionale.
L’incontro, strutturato secondo la formula della tavola rotonda, vedrà confrontarsi esperienze provenienti dall’ambiente accademico (sia nazionale che internazionale) che aziendale.

Google+
© Riproduzione Riservata