>
  • Alemanno
  • Romano
  • Liguori
  • Dalia
  • Andreotti
  • Miraglia
  • di Geso
  • Casciello
  • de Durante
  • Napolitani
  • Chelini
  • Rinaldi
  • Bruzzone
  • De Luca
  • Bonetti
  • Quaglia
  • Boschetti
  • Crepet
  • Grassotti
  • Buzzatti
  • Ferrante
  • Valorzi
  • Gnudi
  • Falco
  • Santaniello
  • Algeri
  • Romano
  • Rossetto
  • Paleari
  • Pasquino
  • Gelisio
  • Ward
  • Antonucci
  • Meoli
  • Catizone
  • Califano
  • De Leo
  • Leone
  • Carfagna
  • Cocchi
  • Scorza
  • Mazzone
  • Coniglio
  • Barnaba
  • Baietti
  • Cacciatore
  • Tassone
  • Bonanni
  • Quarta

Festa di fine anno della M U S A presso la Scuola Media Statale

Antonietta Amato 20 Giugno 2006
A. A.
20/05/2024

Mercoledì 7 giugno, dalle ore 19.

00, presso i locali della Scuola Media Statale “Ettore Majorana”, festa di fine anno della M U S A.

E’ stata, come ci si aspettava, un’ottima occasione per riunire tutti i soci ed i sostenitori, per fare il punto della situazione sulle attività svolte durante il corso dell’anno sociale 2005/2006 e naturalmente per festeggiare il successo dell’Associazione che, anno dopo anno, continua a crescere, grazie anche ad una costante opera di “fidelizzazione” non solo nei confronti degli abitanti del municipio, bensì di tutti i cittadini Romani.

Sembra ormai evidente che le strutture messe a disposizione non siano più sufficienti a raccogliere il pubblico, sempre più coinvolto, oltre che affascinato, dalle molteplici iniziative culturali promosse dall’Associazione.

Ci attendiamo pertanto che le istanze del Comitato Direttivo, vengano nel prossimo futuro accolte ed esaudite da chi di competenza.

Ma veniamo al resoconto della riunione di mercoledì sera della Festa di fine anno della M U S A

Nulla è stato lasciato al caso: anche per questa serata di festeggiamenti è stato organizzato con estrema cura e dedizione un programma, all’interno del quale hanno trovato spazio tutte le principali attività artistico-culturali, sviluppate durante il corso dell’anno. Ha aperto la serata il consueto saluto della Presidente Amalia Alcini, che ha ringraziato a nome dell’Associazione la scuola “Ettore Majorana”, il Direttivo ed il quartiere, rendendo poi omaggio ai conferenzieri presenti, il Prof. Mario Scarpelli, il Dott. Maurizio Sorcioni e la Dott.ssa Ginevra Moltedo.

Subito dopo, il Coro M.U.S.A., diretto dalla Maestra Valentina Rivis, ha offerto ai presenti un’interpretazione della “Regina Coeli” di Wolfgang Amadeus Mozart.

L’intermezzo musicale è proseguito con Giulio Cesare Mattei e con Tetyana Rivis, che con il canto ed il pianoforte hanno saputo riscuotere il vasto plauso del pubblico in sala.

Quindi è arrivato il momento dedicato alla poesia.

La Prof.ssa Paola Spinelli ha presentato i giovani poeti delle classi iscritte alla M.U.S.A., dando lettura, con la valida collaborazione di Teresa Chiatti, delle migliori poesie classificate al Premio Maronita, che ha visto premiata, tra gli altri, Giorgia Cotugno, autrice di liriche incredibilmente notevoli, data anche la giovanissima età dell’autrice.

Un nuovo intermezzo musicale, a cura della Maestra Angelina Yershova, che ha proposto, sola al pianoforte, lo studio n° 12 di Fryderyk Franciszek Chopin ed un trascinante boogie woogie; per poi passare alla parte della manifestazione dedicata al teatro, ad opera di quattro attrici della “Compagnia dell’Imprevisto”.

Anna Maria Tebaldi ha recitato un intenso brano tratto da “Il gabbiano” di Anton Cechov; Luciana Carbone, Teresa Chiatti e Rosa Maria Fiore hanno liberamente interpretato l’esilarante “Tre donne ed un giudice”.

Ancora un momento musicale, durante il quale abbiamo potuto ascoltare il primo movimento del “Concerto per violino” di Piotr Ilič Čaikovskij, meravigliosamente eseguito da Giovanni Iasonna, accompagnato dalla Maestra Maria Teresa Cutrone.

Hanno fatto da cornice alla serata le opere di pittura e di decorazione, tutte derivate dai corsi organizzati dall’Associazione, esposte all’interno dell’aula magna, sede della rassegna, ed in un ambiente attiguo, dedicato alla mostra permanente.

Un buffet, abilmente allestito dal Comitato Direttivo della M.U.S.A. e dai soci più partecipi alla vita dell’Associazione, ha concluso i festeggiamenti.

Arrivederci al prossimo anno, dunque, per tutti coloro che ancora credono in un intrattenimento sano, all’insegna dell’arte e della cultura.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto