• Google+
  • Commenta
9 giugno 2006

I giovani “incontrano” la politica

All’interno del programma elettorale del candidato a Sindaco di Salerno, l’onorevole Alfonso Andria, si è svolto martedì 6 giugno, presso Comitato E
All’interno del programma elettorale del candidato a Sindaco di Salerno, l’onorevole Alfonso Andria, si è svolto martedì 6 giugno, presso Comitato Elettorale di via Papio a Salerno un incontro con gli studenti universitari. Tenuto e promosso dal consigliere provinciale Gianpaolo Lambiase e dall’ing. Luca Cascone, più che un incontro è stato un vero e proprio dibattito, al quale i giovani salernitani e non hanno partecipato con vivo interesse, manifestando idee ed opinioni per rendere migliore l’ateneo che li ospita. Le varie questioni che si sono affrontate riguardano innanzitutto un articolato avvicinamento dell’Amministrazione Comunale alla “sua” Università, per troppo tempo considerata, erroneamente, “corpo aggiunto” e non organica alla Città di Salerno. A questo proposito si è proposto di favorire lo spostamento a Salerno di parte dei convegni e degli eventi culturali organizzati dall’Ateneo (promuovendo anche delle convenzioni con gli studenti) per rendere effettivo il legame tra università e città. Legame che dovrà essere assicurato anche da una più massiccia presenza degli universitari fuori sede nella città, cosa che può avvenire- come fanno notare i presenti- solo grazie ad un aumento delle corse e ad una relativa riorganizzazione degli orari con estensione anche al weekend. L’assessore Lambiase, in materia di trasporti, ha le idee molto chiare: nel caso in cui la coalizione del candidato Andria vincerà il ballottaggio, la nuova giunta comunale si impegnerà per “una riorganizzazione complessiva dell’offerta delle diverse aziende di trasporto pubblico, in particolare riguardante la regolamentazione del costo del biglietto unico”. L’assessore ricorda come già “anni fa si tentò di portare avanti un progetto noto come “car pooling”. Con l’aiuto anche di un’associazione di Ateneo, si intendeva creare un centro di coordinamento all’interno dell’università stessa che organizzasse lo spostamento in auto degli studenti provenienti dalle zone limitrofe, per permettere a questi di giungere all’università con il carico pieno di 4-5 persone e alleviare, almeno di un poco, il problema del parcheggio”. Una sorta di auto-pullmino, che però a causa di difficoltà di tipo organizzativo, è rimasto un progetto irrealizzato.
Infine si è discusso anche sul dare maggiore attenzione alla formazione post laurea, ai tirocini ed agli stages, favorendo in particolare il rapporto tra le diverse facoltà (con particolare attenzione a quelle umanistiche) e le realtà economiche salernitane, promuovendo adeguate campagne informative sui settori economici-produttivi e sulle possibilità occupazionali del territorio, particolarmente utili per l’orientamento universitario, soprattutto per quanto concerne la scelta del diverso ramo di specializzazione.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy