• Google+
  • Commenta
16 giugno 2006

La Sapienza: l’Università che cambia

Lunedi 19 giugno 2006 al Centro Congressi d’Ateneo, in via Salaria 113, presso la facoltà di Scienze della Comunicazione de La Sapienza, si

Lunedi 19 giugno 2006 al Centro Congressi d’Ateneo, in via Salaria 113, presso la facoltà di Scienze della Comunicazione de La Sapienza, si terrà un incontro sul ruolo strategico della comunicazione nell’ambito universitario così come in quello professionale.
I continui cambiamenti, nel complesso mondo dell’Università, costringono non soltanto gli studenti ad un notevole ‘sforzo cognitivo’ al fine di riuscire ad orientarsi in una dimensione tanto articolata; gli stessi ‘addetti ai lavori’, interni quindi al sistema universitario, hanno un incessante bisogno di momenti come questi in cui la riflessione e il confronto possono meglio chiarire le dinamiche che scaturiscono dal sistema in questione, in fase di continuo mutamento, evitando il rischio di venirne sopraffatti.
Evidente il vantaggio che ne ricavano, di riflesso, gli studenti.
L’inizio del confronto e’ previsto per le ore 11.00, introdurrà il dibattito il professor Renato Guarini, Magnifico Rettore dell’Università La Sapienza.
Seguirà un contributo iniziale di Mario Morcellini e di Valentina Martino, entrambi docenti della facoltà di Scienze della Comunicazione; il loro intervento cercherà di delineare la definizione di “Universita’ che cambia”, argomento che verrà approfondito dal dottor Carlo Must o D’Amore (come cambiano i processi amministrativi nell’Università), dal direttore della Ripartizione V Ferdinando Palange la cui analisi verterà sulla “formazione del personale come strumento per l’innovazione dell’amministrazione pubblica”. Concluderà infine il dottor Roberto Ligia, rappresentante del personale tecnico-amministrativo, che esprimerà le sue opinioni riguardo alla formazione delle professionalità nell’ ”università che cambia”.

Google+
© Riproduzione Riservata