• Google+
  • Commenta
13 giugno 2006

Premio Grinzane Cavour: obiettivo giovani

Il premio Grinzane Cavour, dal 1982 (anno della sua nascita) ad oggi, ha assunto grande rilevanza nel mondo letterario italiano e internazionale. AsseIl premio Grinzane Cavour, dal 1982 (anno della sua nascita) ad oggi, ha assunto grande rilevanza nel mondo letterario italiano e internazionale. Assegnato da una doppia giuria (una composta da critici letterari, saggisti, scrittori e giornalisti, l’altra da studenti) si articola in sei sezioni: narrativa italiana contemporanea, narrativa straniera contemporanea tradotta e pubblicata in Italia, saggistica, traduzione, autore giovane e “Una vita per la letteratura”.
Il sipario si alza con il concerto di venerdì 16 giugno in Piazzetta Reale a Torino. Sul palco un grande nome della musica come Franco Battiato e un grande nome della letteratura come Salman Rushdie.
«Fin dalla prima edizione nel 1982, abbiamo pensato che la nostra missione fosse fondare un movimento culturale», dice Giuliano Soria, presidente del Premio Grinzane Cavour. Una sezione delle giurie è composta dai giovani delle scuole. «Abbiamo costituito un circuito virtuoso in cui siamo riusciti a coinvolgere 300.000 giovani che in questi anni hanno prodotto 18.000 racconti, molti dei quali pubblicati da Einaudi».
Tra i vincitori del “premio narrativa italiana contemporanea” si ricordano Primo Levi, Antonio Tabucchi, Sebastiano Vassalli, Francesco Biamonti; mentre tra i vincitori del “premio narrativa straniera contemporanea tradotta e pubblicata in Italia” si sono succeduti Jorge Amado, Nadine Gordimer, Wole Soyinka, José Saramago, Anita Desai. Il premio internazionale “Una vita per la letteratura”, assegnato dal 1991, è già stato conferito, tra gli altri, a Günther Grass, Bohumil Hrabal, Oe Kenzaburo, Vidiadhar Surajprasad Naipaul, Manuel Vázquez Montalbán, Doris Lessing. E ancora ricordiamo che nel marzo 2001 il Premio Grinzane Cavour e l’UNESCO hanno siglato una convenzione che riconosce al premio il ruolo di “istituzione d’eccellenza nel panorama culturale internazionale”.
Anche quest’anno, per tradizione, la cornice in cui si svolge la cerimonia di premiazione è quella suggestiva del Castello di Grinzane Cavour (Cuneo), già dimora del Conte Camillo Benso di Cavour . L’obiettivo, che privilegia la scuola e i ragazzi, è diffondere il piacere per la lettura di testi non necessariamente relativi ai programmi di studio.
Il premio ospita per questa 25esima edizione oltre al già citato Salman Rushdie anche il Nobel per la pace Rigoberta Menchù. Per la narrativa italiana sono in gara Tullio Avoledo con “Tre sono le cose misteriose” pubblicato da Einaudi, Silvia Di Natale con “L’ombra del cerro” (Feltrinelli) e Silvana Grasso con “Disìo” (Rizzoli). Per gli stranieri, Gamal Ghitani (Egitto) con “Schegge di fuoco”, Laura Restrepo (Colombia) con “Delirio” e Miguel Sousa Tavaresv (Portogallo) con “Equatore”. Le giurie scolastiche sono dislocate in undici città, cui si aggiungono quelle presso i licei italiani di Belgrado (Serbia), Berlino (Germania), Bruxelles (Belgio), Buenos Aires (Argentina), Il Cairo (Egitto), Fiume (Croazia) , Parigi (Francia), Praga (Repubblica Ceca) e le Università di Coimbra e di Lisbona (Portogallo), Mosca e San Pietroburgo (Russia), Salamanca (Spagna), e Tokyo (Giappone). Il programma degli eventi è on-line sul sito: http://www.grinzane.it.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy