• Google+
  • Commenta
9 giugno 2006

Testi, libri e biblioteche nel medioevo e nell’età moderna

Testi, libri e biblioteche nel medioevo e nell’età moderna saranno i temi approfonditi nelle tre giornate di studio promosse dal Centro inter
Testi, libri e biblioteche nel medioevo e nell’età moderna saranno i temi approfonditi nelle tre giornate di studio promosse dal Centro interdipartimentale di Studi sui Beni librari e archivistici (Cislab) della facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo e dall’assessorato all’Università del Comune di Montepulciano. Gli incontri si svolgeranno da oggi, mercoledì 7, a venerdì 9 giugno a Montepulciano, presso palazzo del Capitano. L’iniziativa è organizzata per la conclusione del master in Studi sul libro antico e per bibliotecario manager e della sezione Scienze del libro della scuola di dottorato in Scienze del testo. Parteciperanno il sindaco di Montepulciano Massimo Della Giovampaola, Roberto Tofanini, assessore all’Università e Caterina Tristano, direttrice del Cislab. Interverranno studiosi italiani e stranieri, tra cui Lucia Strappini dell’Università per stranieri di Siena, che parlerà delle biblioteche dei Gesuiti nel 1600 e nel 1700 e dei testi che vi erano conservati; Carla Bozzolo del Centre national de la Recherche scientifique (Cnrs) di Parigi illustrerà le caratteristiche del libro e la sua circolazione nel ’300 e nel ’400 in area fiamminga; Alessandro Vitale Brovarone dell’Università di Torino proporrà un approfondimento sui manoscritti della Chanson de geste. Saranno presenti anche Monique Peyrafort e Darwin Smith dell’Institut de Recherche et d’Histoire des Textes (Irht) di Parigi.

Google+
© Riproduzione Riservata