• Google+
  • Commenta
17 agosto 2006

Castro è vivo e compie 80 anni festeggiando a Cuba

Foto Fidel Castro
Foto Fidel Castro

Foto Fidel Castro

Fidel Castro ha compiuto ottant’anni in un letto d’ospedale all’Avana.

“Felix cumpleanos, Fidel” c’è scritto sui muri di Cuba, e questa frase ripetono i quasi mille artisti, tra attori, cantanti e musicisti che il governo ha convocato nella capitale per festeggiare il proprio leader con un mega concerto, che si è tenuto domenica tredici agosto.

E non poteva essere più triste e strano il compleanno del leader maximo, la sua malattia spaventa sia i suoi fedelissimi che i suoi oppositori. Il fatto che quindici giorni fa abbia ceduto i suoi poteri al fratello Raul porta molti alla preoccupazione, a vivere nell’incertezza.

Anche se dopo la paura delle prime ore, dove si è pensato al peggio, ora la situazione sembra migliorata e Fidel Castro si è anche fatto fotografare dal letto dell’ospedale in compagnia del suo amico, il presidente venezuelano Chavez.

Nel messaggio ai cubani per il suo compleanno, pubblicato sul giornale Juventud Rebelde, ha detto di stare “considerevolmente” meglio ma di essere ancora a rischio. Cuba è un miracolo di storia, dopo il crollo del comunismo e del Muro di Berlino, il soffocante embargo americano e la globalizzazione, dopo quarantotto anni ininterrotti di castrismo, quest’isola resiste.

Certo non è ricca, non è un’isola felice come possono far credere le foto e i depliant nelle agenzie di viaggio, ma non è neanche disperata come invece dice la propaganda anticastrista. Come mai molti giovani, e non solo, sono stati al concerto per il compleanno di Fidel Castro, a cantare e ballare?

Sì, è un regime dove la proprietà privata resta vietata, dove lo Stato paga stipendi di venti euro al mese, dove esiste un unico partito: nonostante i controlli c’è un’economia parallela e illegale, grazie a questa e ai turisti, e ai consumi bassissimi il Paese riesce a reggere.

Ma tira avanti grazie anche all’orgoglio nazionale che resta sorprendente. Come sarà il futuro senza Fidel? Cuba si trasformerà in una colonia americana? Arriveranno sull’isola il tanto temuto capitalismo, l’alienazione, la società di massa? I cubani vedono come un attacco imperialista il piano di transizione annunciato da Bush. Ora che l’ultimo grande personaggio vivente del Novecento è gravemente malato il destino di Cuba è più che mai incerto.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy