• Google+
  • Commenta
11 agosto 2006

Le più grandi biblioteche del mondo on-line

Si chiama “Book Search Project” il progetto che coinvolge Google e le università americane, l’obbiettivo è quello di rendere consult

Si chiama “Book Search Project” il progetto che coinvolge Google e le università americane, l’obbiettivo è quello di rendere consultabili on-line le collezioni delle più grandi biblioteche del mondo.
Il progetto stava quasi per deragliare a causa della forte opposizione delle case editrici, in particolare del sindacato nazionale degli Editori Francesi che ha minacciato di intraprendere azioni giudiziarie; appellandosi ala violazione delle norme sul copyright chiedono che il progetto sia fermato ritenendo che i consumatori potrebbero essere persuasi a non comprare più i prodotti di carta stampata.
Ma Google si impegna a finanziare le operazioni di milioni di titoli presenti nelle biblioteche delle università. Sono coinvolte nel progetto l’Università della California (che con le sue 100 biblioteche e i 34 milioni di titoli accademici e di ricerca vanta la collezione più ampia del mondo), Harvard, Oxford, Stanford, l’Università del Michigan e la New York Public Library; mentre si sta cercando di convincere anche la U.S. Library of Congress.
In un comunicato i portavoce di Google scrivono: “Con questo accordo viene ulteriormente rafforzato l’accesso alle grandi opere della storia e della cultura”.
E alle case editrici preoccupate, il primo motore di ricerca al mondo risponde che, i testi saranno pubblicati in versione integrale solo se i loro diritti d’autore saranno scaduti, mentre degli altri testi si limiterà a digitalizzare qualche passaggio rilevante e il posto in cui ci si può procurare il libro.

Google+
© Riproduzione Riservata