• Google+
  • Commenta
3 agosto 2006

Unicam: anche grazie all’ADI borse di dottorato di 900 Euro al mese

Nell’ultimo consiglio di amministrazione, l’Università di Camerino, su proposta del Magnifico Rettore Fulvio Esposito, ha deliberato un au

Nell’ultimo consiglio di amministrazione, l’Università di Camerino, su proposta del Magnifico Rettore Fulvio Esposito, ha deliberato un aumento della borsa di dottorato per tutti i dottorandi, che da gennaio 2007 percepiranno 900 Euro netti al mese contro gli 800 e spiccioli attuali. L’aumento sarà a carico del bilancio dell’Ateneo.

Commenta il Rettore Esposito:“Pure in una situazione già pesante ed ulteriormente aggravata dagli aberranti tagli contenuti nella cosiddetta manovrina, non ce la siamo sentita di ingrossare le fila di coloro che, a parole, ribadiscono ogni giorno il ruolo decisivo della ricerca e dell’alta formazione nel rilancio economico del paese e poi non fanno nulla. Nel budget 2007, che speriamo il Ministro Mussi riesca a salvare da ulteriori, ciechi colpi di mannaia, sacrificheremo altre voci, pur di dare un segnale concreto della straordinaria importanza che attribuiamo al Dottorato di Ricerca, autentico strumento per ridare competitività al nostro sistema produttivo”.

Si tratta, a parere dell’Associazione dottorandi e Dottori di ricerca Italiani (ADI), di una svolta sostanziale nella valorizzazione del Dottorato di Ricerca, tanto più se si considera il delicato momento che stanno vivendo i finanziamenti pubblici all’Università.
“La decisione presa dall’Università di Camerino di incrementare la borsa di dottorato fino a 900 Euro netti al mese è un deciso segnale verso la consapevolezza dell’importanza che il Dottorato di Ricerca ha, e sempre più avrà, nel quadro dello sviluppo del nostro Paese”, dice Alessandro Fraleoni Morgera, Presidente dell’ADI. “Come associazione che ha da poco fatto partire una petizione per richiedere l’innalzamento della borsa di dottorato ad almeno 1000 euro al mese (www.dottorato.it/milleeuro), ci complimentiamo con il Rettore Esposito e con l’Ateneo di Camerino per questa decisione, e ci auguriamo che possa fare da apripista per una maggiore attenzione, anche economica, ai problemi del dottorato”.
Il Segretario ADI, Augusto Palombini, rileva inoltre che “con questo provvedimento si può innescare una benefica competizione tra Atenei per assicurarsi i cervelli più brillanti, e si comincia a ridurre il divario tra il trattamento economico dei dottorandi italiani e quelli esteri, ponendo le basi per una riduzione del preoccupante fenomeno della fuga dei cervelli”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy