• Google+
  • Commenta
29 settembre 2006

La Sapienza: “Lavoro giovanile tra migrazioni interne e internazionali”

Venerdi 29 settembre, alle ore 9.00, nell’ateneo romano La Sapienza, si terrà una “tavola rotonda” per riflettere sui numerosi problemi leg

Venerdi 29 settembre, alle ore 9.00, nell’ateneo romano La Sapienza, si terrà una “tavola rotonda” per riflettere sui numerosi problemi legati all’attuale mercato giovanile del lavoro.
“Squilibri quantitativi, qualitativi e territoriali del mercato del lavoro giovanile e migrazioni interne e internazionali” e’ il titolo della conferenza che si terrà presso l’aula 1 di Scienze Statistiche (Piazzale Aldo Moro). Interverranno il magnifico rettore dell’ateneo Renato Guarini, il preside della facoltà di Statistica, Gabriella Salinetti, ancora il direttore generale del mercato del lavoro Lea Battistoni, il presidente Isfol Sergio Trevisanato e la professoressa Graziella Caselli.
I dati su cui si rifletterà nel corso del convegno sono, purtroppo, piuttosto allarmanti: si parla di una flessione del tasso di occupazione pari a circa 150.000 posti di lavoro in soli 3 anni.
Tante le concause di questa incessante spirale depressiva che è l’occupazione nazionale: gli stessi fattori demografici non bastano a spiegare un fenomeno che ha radici ben più profonde; a partire dalle stesse organizzazioni aziendali, talvolta ancorate a sistemi tradizionali ormai superati e che spesso hanno proprio nella gestione del personale (scarso quantitativamente o mal coordinato) un palese ‘tallone d’Achille’.
Ancora la ridotta mobilità socio-professionale e territoriale della forza lavoro giovanile (eccezion fatta per forza lavoro altamente qualificata), dovuta soprattutto ai bassi salari, non consente ulteriori possibilità occupazionali da parte dei giovani italiani, costretti sempre di più ad aggrapparsi al proprio nucleo familiare.

Google+
© Riproduzione Riservata