• Google+
  • Commenta
29 settembre 2006

L’Ateneo aderisce al Distretto Tecnologico Trentino

Via libera alla partecipazione dell’Ateneo nel Distretto Tecnologico Trentino, il progetto ideato per intervenire negli ambiti dell’edilizia sosteni
Via libera alla partecipazione dell’Ateneo nel Distretto Tecnologico Trentino, il progetto ideato per intervenire negli ambiti dell’edilizia sostenibile, della produzione di energia da fonti rinnovabili e della gestione integrata e intelligente del territorio. La decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione dell’Università di Trento, riunito oggi pomeriggio in seduta ordinaria, che ha approvato l’adesione alla società consortile, nata nell’agosto scorso.
Il Distretto favorirà dunque la collaborazione tra operatori privati, agenzie e istituzioni pubbliche, promuovendo lo sviluppo delle filiere edilizia – energia – gestione del territorio, in modo che il sistema trentino nel suo complesso sia in grado di offrire al mercato (locale, nazionale e internazionale) soluzioni certificate al passo con i segmenti più qualificati della domanda. Con l’adesione al progetto, l’Università di Trento, insieme ad Agenzia per lo Sviluppo, all’Istituto Agrario di San Michele e a ITC-Irst investiranno nella produzione di beni pubblici dedicati al distretto, in grado di generare economie esterne per le imprese private.
In particolare, le attività del Distretto saranno orientate all’organizzazione di seminari, corsi di formazione e tavoli tecnici dedicati a specifici progetti e a problemi dell’edilizia sostenibile, della produzione industriale di tecnologie e impianti, della fornitura di servizi in rete.

Google+
© Riproduzione Riservata