• Google+
  • Commenta
12 settembre 2006

Perugia: Trecento ricercatori da tutta Italia al 61° congresso nazionale ATI

La Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia ospiterà da martedì 12 sino a venerdì 15 settembre 2006 il 61
La Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia ospiterà da martedì 12 sino a venerdì 15 settembre 2006 il 61° Congresso nazionale dell’ATI, Associazione Termotecnica Italiana, appuntamento che torna nel capoluogo umbro dopo l’edizione del 1994. Vi parteciperanno più di 300 delegati in rappresentanza delle principali Università italiane, Centri di ricerca ed aziende leader del settore che si confronteranno su problematiche tecniche, ambientali ed energetiche di assoluta attualità. Un appuntamento (inserito fra le celebrazione per il VII Centenario dell’Ateneo) di forte interesse per la comunità scientifica, come testimoniato dagli oltre 250 lavori scientifici selezionati su argomenti che spaziano nei campi della termotecnica, degli impianti civili ed industriali, dell’energetica, del controllo ambientale, delle macchine e dei motori a combustione interna.
Nelle quattro giornate, organizzate dalla sezione ATI Umbria “Mauro Felli”, con il presidente Carlo N. Grimaldi e il vicepresidente Francesco Asdrubali, docenti della Facoltà di Ingegneria perugina, i lavori si articoleranno in sessioni tecniche. Sono previsti anche due eventi internazionali organizzati in collaborazione con prestigiose associazioni scientifiche: “Solar Heating and Cooling”, co-organizzato dall’IIR (International Institute of Refrigeration) e “The Sustainable Mobility Challenge” con SAE (Society for Automotive Engineers).
Verranno dibattuti temi didattici e di ricerca pura: l’ incontro “Gli insegnamenti della Fisica Tecnica alla luce del nuovo quadro legislativo”, la tavola rotonda su “Biocarburanti ed energia da biomasse per lo sviluppo sostenibile” ed il seminario “Le prospettive dell’idrogeno come vettore energetico del futuro”. Il congresso si svolge con il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Perugia; la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha fornito un sostegno economico, mentre contributi sono venuti da aziende ed enti: FPT – FIAT Powertrain Technologies, GRTN – Gestore del Sistema Elettrico, Angelantoni Industrie, Ansaldo Energia, APM (Azienda Perugina della Mobilità), Assocostieri – Unione Produttori Biodiesel, Baxter Engineering, CIC Computer, CLAM Caminetti, CRB – Centro di Ricerca sulle Biomasse, Gruppo Loccioni, Isotetto, Solahart. Numerose aziende ed enti saranno presenti al congresso con un proprio spazio espositivo.
Alla cerimonia inaugurale di domani nell’ Aula Magna di Palazzo Murena (ore 18) interverranno Francesco Bistoni (Magnifico Rettore dell’Università di Perugia), Maria Prodi (assessore regionale all’Istruzione), Nilo Arcudi (vice sindaco di Perugia), Carlo Colaiacovo (presidente Fondazione Cassa Risparmio di Perugia), Sergio Faggiani (presidente Associazione Termotecnica Italiana), Corrado Corradini (preside Facoltà di Ingegneria dell’Università di Perugia). Seguiranno gli interventi di Gino Moncada Lo Giudice (Università di Roma “La Sapienza”), Carlo Andrea Bollino (presidente GRTN), Pierangelo Andreini (direttore “La Termotecnica”). La presentazione della 61a edizione del congresso nazionale ATI sarà a cura di Carlo N. Grimaldi (presidente ATI Sezione Umbria), Francesco Asdrubali (vice presidente ATI Umbria) ed Enrico Latrofa (presidente del Comitato Scientifico)
Il programma completo è disponibile all’indirizzo internet http://www.unipg.it/ati2006/

Google+
© Riproduzione Riservata