• Google+
  • Commenta
23 ottobre 2006

A Pisa un importante centro interuniversitario per la ricerca sulla produzione di energia da biomasse

È nato a Pisa il CRIBE, Centro Interuniversitario di Ricerca sulle Biomasse da Energia, con l’intento di unire le risorse materiali, finÈ nato a Pisa il CRIBE, Centro Interuniversitario di Ricerca sulle Biomasse da Energia, con l’intento di unire le risorse materiali, finanziarie e umane di diversi centri di ricerca, per un obiettivo comune: aumentare la sperimentazione della produzione di energia termo-elettrica a partire dalle biomasse, perché questa diventi presto una realtà ben sfruttata anche in Italia. E’ opportuno ricordare i molteplici vantaggi dell’utilizzo di biomasse per la produzione di energia. Le biomasse, derivanti da scarti agroforestali, rimasugli organici provenienti da industrie e produzioni alimentari, sono una notevole fonte di energia ecologica. Infatti, oltre a trasformare il costo per lo smaltimento di tali rifiuti in un guadagno energetico, riducendo così anche l’inquinamento da smaltimento, rappresentano una fonte rinnovabile presente sempre in grande quantità (al contrario per esempio dei combustibili fossili, energia esauribile, come tutti ben sappiamo, e anche molto costosa ormai): inoltre le biomasse non aumentano l’effetto serra una volta utilizzate per la produzione di energia, in quanto la stessa quantità di biossido di carbonio fornita durante la combustione viene riassorbita durante il processo di crescita della biomassa stessa mediante processo fotosintetico. Purtroppo dei 17 milioni di tonnellate di biomassa generati ogni anni in Italia, se ne utilizzano per la produzione di energia soltanto 2-3 milioni, provvedendo appena all’1,5% del fabbisogno nazionale di energia (circa la metà rispetto agli altri Paesi industrializzati). Un notevole dispendio di energia ecologica, nonché di grandi quantità di denaro. Uno spreco deplorevole. Tutta l’Europa è comunque indietro in questo settore; lo dimostra il rapporto “Le biomasse per l’energia e per l’ambiente” del 2005: secondo questo resoconto, dal 1995 al 2001 l’Europa ha raggiunto solo il 20% degli obiettivi fissati dalle direttive europee in merito. Il CRIBE si propone di accelerare il processo di utilizzo delle biomasse a livello nazionale e anche internazionale, attraverso ricerche mirate: produzione sostenibile dei differenti tipi di biomassa agroforestale, trasformazione in energia termica ed elettrica delle biomasse, produzione e impiego di biocarburanti al posto dei combustibili fossili. I centri coinvolti sono i Laboratori Land Lab e Biolabs della Scuola Superiore Sant’Anna, il Centro Interdipartimentale di Ricerche Agroambientali “Enrico Avanzi”, i Dipartimenti di “Agronomia e Gestione dell’Agroecosistema”; di “Coltivazione e Difesa delle Specie Legnose”; di “Energetica”; di “Sistemi Elettrici e Automazione”; di “Ingegneria Chimica”; di “Chimica Industriale e Scienza dei materiali”; di “Ingegneria Meccanica, Nucleare e della Produzione” dell’Università di Pisa. Il CRIBE avrà la sua sede di base al centro “Avanzi” a San Piero a Grado, un centro che vanta già molta esperienza nel campo e che produce l’ energia di cui necessita da biomasse, a costi contenuti, e potrà contare sull’aiuto di molti finanziamenti. Il vantaggio di poter studiare questo ambito in un centro interuniversitario è quello di applicare un approccio multidisciplinare all’attività di ricerca e sperimentazione, che mette insieme conoscenze e punti di vista diversi e che permetterà quindi un’accelerazione nell’ottenere i risultati sperati.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy