• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2006

Il mondo di Benjamin Franklin 1706-2006

Il 2006 segna il trecentesimo anniversario dalla nascita di Benjamin Franklin. Una persona le cui idee e i cui lavori hanno contribuito a formare le bIl 2006 segna il trecentesimo anniversario dalla nascita di Benjamin Franklin. Una persona le cui idee e i cui lavori hanno contribuito a formare le basi della società moderna. Da servo a contratto, a stampatore che fatica ad affermarsi e poi giornalista, da politico e diplomatico nell’era della Rivoluzione americana al suo lavoro come scienziato, demografo e filosofo amatoriale. Franklin ci ha spiegato con parole semplici come funziona la scienza. Ma ci ha anche insegnato l’importanza delle discipline umanistiche nel trasformare il nostro mondo. In un’epoca in cui gli studi classici sembrano essere messi da parte a causa del crescente potere delle tecnologie digitali che influenzano la vita quotidiana, ripensare a Benjamin Franklin significa scoprire il forte legame tra la scienza e l’individuo, così come tra le discipline scientifiche e quelle umanistiche. Il giorno 23 ottobre alla Facoltà di Scienze Politiche, e il 24 ottobre al Centro Studi Americani di Roma, si terranno le conferenze il cui tema è “Educare alle scienze. Il mondo di Benjamin Franklin 1706-2006”. Per ulteriori informazioni si può contattare il professor Sioli tramite mail: marco.sioli@unimi.it

Google+
© Riproduzione Riservata