• Google+
  • Commenta
11 ottobre 2006

L’attività sportiva e sana alimentazione: un binomio vincente

Il 10 ottobre 2006 in occasione dell’obesity day è stato tenuto un convegno dal titolo “L’attività sportiva nell&rsquoIl 10 ottobre 2006 in occasione dell’obesity day è stato tenuto un convegno dal titolo “L’attività sportiva nell’approccio ad un equilibrio psico-fisico”organizzato dal Dottorato di ricerca in “Invecchiamento e Nutrizione” dell’Università di Camerino ed il Centro Universitario Sportivo. L’Obesity Day è un appuntamento annuale promosso dall’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (ADI). Nei Paesi occidentali l’obesità rappresenta un problema serio e tangibile. L’Italia in tal senso detiene il triste primato europeo per la prevalenza (36%) di sovrappeso ed obesità. Il fenomeno assume consistenza soprattutto nelle regioni meridionali in cui la prevalenza dell’obesità risulterebbe più elevata nei maschi. I risultati di un’indagine promossa dal Ministero della Salute indicano che nella maggior parte delle regioni campione, tra cui Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Campania, Puglia e Calabria, il 23,9% dei bambini è in sovrappeso ed il 13,6% è obeso. Tra le regioni del Sud più “grasse” la Campania con il 16% di obesità solo nella città di Napoli. In merito a quanto detto è indispensabile individuare i soggetti a rischio obesità e fornire raccomandazioni standard che permettano a pediatri ed altri operatori sanitari (dietisti, nutrizionisti e psicologi) di trattare correttamente i bambini affetti da obesità essenziale. Cause principali di queste patologie sono una alimentazione inadeguata per quantità e soprattutto qualità e la scarsa attività fisica. In particolare una alimentazione troppo ricca di grassi e di zuccheri, incentivata da merendine e cibi pronti, rappresenterebbe l’anticamera di sovrappeso e obesità e quindi di potenziali patologie cardiovascolari nonché di disagi estetici e psico-sociali. A tal proposito in occasione del convegno, docenti ed esperti degli Atenei di Camerino, Urbino, Parma, Chieti e Ancona hanno fatto il punto della situazione, illustrando e proponendo strategie di prevenzione, diagnosi e terapia del sovrappeso e dell’obesità. Per ulteriori informazioni e dettagli sul convegno visitare il sito www.unicam.info e www.adiitalia.com

Google+
© Riproduzione Riservata