• Google+
  • Commenta
8 ottobre 2006

Milano: incentivi per studiare materie scientifiche

Esistono incentivi per l’auto, per la casa, per comprare i frigoriferi, per cambiare la caldaia ecc. All’Università degli studi di Milano h

Esistono incentivi per l’auto, per la casa, per comprare i frigoriferi, per cambiare la caldaia ecc. All’Università degli studi di Milano hanno pensato anche ad incentivi economici per chi studia materie scientifiche. Da alcune ricerche, infatti, è risultata piuttosto bassa la percentuale di coloro che si iscrivono e si laureano in facoltà come Chimica, Fisica o Matematica. L’ateneo milanese è così corso ai ripari, attuando un decreto legge datato gennaio 2005 (Fondo per il sostegno dei giovani), utilizzando tale fondo come incentivo per far innalzare il numero di matricole “scientifiche”. Gli studenti che potranno usufruire di tale contributo saranno quelli iscritti ai corsi di laurea in Chimica, Chimica industriale, Chimica applicata (classe 21); Fisica (classe 25); Matematica e Matematica per le applicazioni (classe 32) per l’anno accademico 2006/2007. Le matricole dovranno darsi da fare accumulando quanti più CFU possibili entro il 30 settembre 2007. A quel punto sarà stilata una graduatoria dei beneficiari di tali contributi secondo la formula “CFU acquisiti + media ponderata dei voti x 1,5”. L’incentivo sarà erogato solo se lo studente sarà in regola con l’iscrizione per l’anno accademico 2007/2008, mentre il numero degli studenti beneficianti, non ancora precisato, sarà deciso in base al budget messo a disposizione dall’università per ciascuna classe di laurea. Qualora l’attuale Governo dovesse continuare a mettere a disposizione delle università, fondi per il sostegno ai giovani, la politica degli incentivi potrebbe continuare anche negli anni a venire.

Google+
© Riproduzione Riservata