• Google+
  • Commenta
16 ottobre 2006

Mutazioni genetiche

A novembre verrà pubblicato uno studio italiano sulle mutazioni nel gene RSPO1 che indurrebbero un’inversione sessuale dal genere femmi A novembre verrà pubblicato uno studio italiano sulle mutazioni nel gene RSPO1 che indurrebbero un’inversione sessuale dal genere femminile a quello maschile. I ricercatori dell’Università di Pavia, sono arrivati a questo risultato studiando una famiglia italiana in cui, in tutti i quattro fratelli, in cui erano già state rilevate mutazioni nel gene ovarico RSPO1, sono stati individuati due cromosomi X, l’elemento femminile del cromosoma sessuale. Nella famiglia studiata dagli scienziati italiani, infatti, il gene SRY non presente e, la sua assenza sarebbe dovuta, ad altre cause genetiche che condurrebbero, poi, all’inversione di sesso. L’inversione sessuale osservata generalmente accompagnata dallo spostamento del gene che determina il sesso maschile, SRY, dal cromosoma Y ad uno degli altri cromosomi. Secondo Nature si tratta del primo studio che dimostra che, in mancanza di SRY, la mutazione di un singolo gene, importante per la determinazione del sesso, può causare il completo cambiamento sessuale da femmina a maschio.

Google+
© Riproduzione Riservata