• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2006

Padova: premio letterario “Scritti al Bo”

Anche quest’anno, il sesto consecutivo, gli studenti regolarmente iscritti, il personale tecnico-amministrativo, i docenti, i diplomati, i laureat

Anche quest’anno, il sesto consecutivo, gli studenti regolarmente iscritti, il personale tecnico-amministrativo, i docenti, i diplomati, i laureati, i dottorandi o dottorati dell’Università di Padova possono concorrere con i loro lavori “di penna” all’assegnazione del premio di 775 euro per il miglior “scritto al Bo”. I candidati devono presentare un solo racconto, inedito, in lingua italiana e a tema libero di massimo 18.000 caratteri, pari a 10 cartelle, e spedirlo in numero di 6 copie (più 1 copia su floppy) con plico raccomandato A/R e con la dicitura “Premio Letterario Scritti al Bo”alla segreteria del premio. Una sola delle copie inviate deve riportare nome e cognome dell’autore, residenza, recapito telefonico, indirizzo di posta elettronica. È richiesta inoltre un’autocertificazione che attesti la propria posizione nei confronti dell’Università di Padova (studente, laureato, dottorando/dottorato ecc.).
La giuria del premio, organizzato dalla casa editrice Cleup, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Padova, sarà presieduta da Ambrogio Fassina e composta da Antonia Arslan, Romolo Bugaro, Saveria Chemotti e Giovanni Lugaresi.
La scadenza per la presentazione degli elaborati è giovedì 30 novembre 2006 (fa fede la data del timbro postale) alla Segreteria del Premio:
CLEUP – Via G. Belzoni 118/3, 35121 Padova.

Per ulteriori informazioni, rivolgersi alla segreteria del premio “Scritti al Bo” c/o CLEUP allo 049 650 261 – 333 635 4291 o fax 049 875 3496, e-mail: redazioneweb@cleup.it .
Per consultare il regolamento, visita i siti www.unipd.it o www.cleup.it.

Google+
© Riproduzione Riservata