• Google+
  • Commenta
23 ottobre 2006

Permesso di soggiorno alla Sapienza di Roma

Al via lo sportello dedicato al servizio degli stranieri. L’università romana, data l’enorme affluenza di studenti e professori nonAl via lo sportello dedicato al servizio degli stranieri. L’università romana, data l’enorme affluenza di studenti e professori non italiani ha deciso di istituire un commissariato di polizia all’interno della struttura, con il compito di raccogliere le domande di soggiorno nel nostro Paese. L’Ateneo è tra i primi in Italia ad offrire un servizio di questo tipo. La Sapienza è frequentata infatti da un numero sempre maggiore di stranieri, non solo dietro i banchi, ma anche in cattedra. Lo sportello, una volta raccolte le domande, provvederà a trasmetterle all’ufficio immigrazione della questura di Roma. Non solo: il personale in servizio presso l’ateneo avrà anche il compito di effettuare tutte le procedure in materia di sicurezza, quali la rilevazione delle impronte digitali, in modo da poter procedere con un riscontro foto-dattiloscopico. Successivamente poi toccherà al commissariato de La Sapienza notificare i provvedimenti per il rilascio, il rinnovo oppure l’annullamento o la revoca dell’istanza. Possono rivolgersi allo sportello gli studenti e gli insegnanti stranieri dell’università romana, così come coloro che intendono iscriversi o a cui è stato affidata una qualche docenza.

Google+
© Riproduzione Riservata