• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2006

Tecnici Amministrativi

E’ in corso un progetto formativo per il personale tecnico amministrativo dell’Università della Calabria. Ben 757 dipendenti tecnicE’ in corso un progetto formativo per il personale tecnico amministrativo dell’Università della Calabria. Ben 757 dipendenti tecnici amministrativi dell’Università, appartenenti alle categorie B-C e D, saranno coinvolti, in un progetto formativo, parte del quale è finalizzato alle progressioni verticali fino a comprendere la categoria delle Elevate Professionalità (EP). Il progetto è stato predisposto dall’Ufficio Formazione dello stesso Ateneo, le cui attività in questi ultimi anni hanno assunto un forte rilievo caratterizzandosi sempre di più quale strumento strategico per la crescita culturale e professionale del personale. Il progetto è stato realizzato in modo da assicurare una formazione diffusa tra tutto il personale, mediante la costruzione di percorsi formativi e specialistico offrendo in tal modo opportunità che avranno molteplici sbocchi. La progettazione didattica degli argomenti riferiti a ciascuna macro-area è stata diversificata relativamente al grado di complessità e di approfondimento, in funzione delle categorie di inquadramento dei partecipanti. La durata dei corsi è di 20 ore di formazione per la categoria B, 30 ore per la categoria C, 30 ore per l’area Biblioteche, 40 ore per la categoria D. Le modalità di apprendimento saranno in aula, integrandosi con un’attività di studio individuale utilizzando i materiali didattici opportunamente predisposti dai relatori. Per quanto concerne la valutazione finale avverrà con le modalità indicate nei bandi di concorso relativi a ciascuna area e categoria di inquadramento, mentre per coloro i quali non prenderanno parte alle prove selettive preordinate alle suddette progressioni non è prevista alcuna prova di valutazione. I corsi partiranno da lunedì 23 ottobre con delle ore di formazione comune e argomenti che riguardano: l’organizzazione universitaria e le risorse nel contesto dei mutamenti normativi, tecnologici ed organizzativi guardando al processo di autonomia e decentramento nelle università; lo stato giuridico dei pubblici dipendenti, lavori atipici e contratto nazionale di lavoro; la comunicazione istituzionale e la semplificazione del linguaggio.

Google+
© Riproduzione Riservata