• Google+
  • Commenta
14 ottobre 2006

Teramo: un master con l’accademia italiana della cucina

Sarà presentato, oggi, 14 ottobre, alle ore 10.30, presso la Sala delle lauree della Facoltà di Scienze politiche, il nuovo Master i
Sarà presentato, oggi, 14 ottobre, alle ore 10.30, presso la Sala delle lauree della Facoltà di Scienze politiche, il nuovo Master in Scienze, cultura e comunicazione delle produzioni enogastronomiche, ideato e organizzato dall’Università degli Studi di Teramo in collaborazione con l’Accademia Italiana della Cucina. Il master che vede impegnate tre Facoltà dell’Ateneo – Agraria, Scienze della comunicazione e Medicina veterinaria – sarà presentato dal rettore, Mauro Mattioli e da Paola Pittia, docente della Facoltà di Agraria.
Seguirà una tavola rotonda dal titolo “Quale comunicazione per i prodotti enogastronomici?” – moderata dal preside della Facoltà di Agraria Dino Mastrocola – che affronterà le esigenze della comunicazione nel settore enogastronomico: la corretta informazione dei consumatori, la comunicazione mass-mediologica dei prodotti alimentari, le strategie di comunicazione pubblicitaria, il ruolo della comunicazione scientifica per l’enogastronomia di qualità ma anche la funzione della comunicazione del rischio per la sicurezza alimentare.
A trattare i numerosi spunti saranno Giuseppe Dell’Osso, presidente dell’Accademia Italiana della Cucina, Giuseppe Bigazzi, giornalista televisivo e accademico della cucina, Marco Galdenzi della Facoltà di Scienze della comunicazione (Università di Teramo), Marco dalla Rosa, presidente del Corso di laurea in Scienze della ristorazione (Università di Bologna) e Alberto Vergara della Facoltà di Medicina veterinaria (Università di Teramo).

Il nuovo Master in Scienze, cultura e comunicazione delle produzioni enogastronomiche, è la prima iniziativa formativa dopo la convenzione siglata tra Università degli Studi di Teramo e Accademia Italiana della Cucina.

L’Accademia italiana della cucina, fondata nel 1953 con sede a Milano, riconosciuta quale istituzione culturale della Repubblica, dedica le proprie attività alla conoscenza, allo studio rigoroso e alla salvaguardia della cultura alimentare italiana, con particolare attenzione alla civiltà della Tavola. Ha un proprio Centro studi e una biblioteca specializzata, cura la pubblicazione di una rivista e di numerosi testi monografici e – solo di recente – è impegnata anche in iniziative formative.

Quella con l’Università degli Studi di Teramo è la seconda convenzione al mondo – dopo quella con l’Università degli Studi di Parma – che si è concretizzata grazie all’impegno della sezione teramana dell’Accademia Italiana della Cucina, presieduta da Luigi Marini.
Con l’istituzione del Master in Scienze, cultura e comunicazione delle produzioni enogastronomiche, l’Ateneo di Teramo ha messo a frutto le esperienze e le competenze di due dei suoi filoni tradizionali: il filone comunicativo e quello agro-bio-veterinario che, dopo quello di Parma, rappresenta una realtà unica per il Centro Italia.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy