• Google+
  • Commenta
31 ottobre 2006

Udine: delegati del rettore, due novità per l’anno accademico 06-07

Ci sono due novità nello staff di docenti che accompagneranno il rettore Furio Honsell nella gestione dell’attività dell’ateneo pe

Ci sono due novità nello staff di docenti che accompagneranno il rettore Furio Honsell nella gestione dell’attività dell’ateneo per l’anno accademico 2006-2007. Entrano a far parte dei delegati di area Giancarlo Verardo, professore straordinario di chimica organica della facoltà di Agraria, con delega al Personale e Bruno Figliuolo, professore straordinario di Storia medioevale della facoltà di Lettere con delega alle Biblioteche, archivi e musei. Il primo è una new entry assoluta, il secondo era già delegato di settore alle Biblioteche, che, da quest’anno, vengono “promosse” fra le deleghe di area, insieme alle altre strutture “della conoscenza”, come gli archivi, sia quelli cartacei, sia quelli fotografici e video e le raccolte museali, come la fototeca o altre che potranno essere sviluppati in futuro. Tutti gli altri delegati sono stati riconfermati: Maria Amalia D’Aronco, che ricopre la carica di prorettore, Giuliano Dolcetti per la Prevenzione, protezione e sicurezza, Marisa Michelini per l’Orientamento e tutorato, Gaetano Russo per l’Edilizia, Andrea Moretti per la Comunicazione, Cristiana Compagno per l’Innovazione tecnologica e imprenditoriale. Confermato anche Pierluigi Bonfanti, alla presidenza dell’azienda agraria universitaria “Servadei”.

Nato a Pordenone, 50 anni, laureato in chimica a Bologna, Verardo è arrivato all’ateneo friulano nel 1982 come assistente alla cattedra di chimica organica della facoltà di Agraria dove oggi è titolare dei corsi di chimica organica I, chimica organica II ed esercitazione di spettrometria di massa per il corso di laurea in Scienze e tecnologie alimentari. “Ringrazio il Rettore per la fiducia – dichiara Verardo – Non ho molta esperienza di problemi legati al personale tecnico e amministrativo che, nel corso degli anni, ha assunto un ruolo sempre più rilevante all’interno dell’Ateneo. Una cosa però mi è chiara: quando questo personale non è sufficiente, insorgono subito problemi. Il mio compito non sarà facile, ma con un dialogo continuo ed aperto e con l’aiuto di persone valide quali il direttore amministrativo Daniele Livon e la responsabile della ripartizione personale, Gabriella Moratto, sarà possibile affrontare i vari problemi che si presenteranno durante il mio mandato”.

Figliuolo è nato a Napoli, nella cui università si è anche laureato in Lettere, ha 54 anni, dal 1992 è all’ateneo di Udine dove ricopre la cattedra di Storia medioevale, nel 1994 viene eletto direttore della biblioteca interdipartimentale di storia, carica confermata nel 1997 per un secondo mandato. Dal 2000 è professore straordinario di Storia medioevale e dal 2001 è delegato del rettore al sistema bibliotecario d’ateneo. nel 2003 è stato eletto presidente del corso di laurea di Lettere, incarico che gli è stato confermato nel 2006 per il secondo mandato. “E’ un incarico innovativo – dichiara Figliuolo – che nasce dalla volontà di avviare un ragionamento di sistema sui diversi contenitori della conoscenza che sono le biblioteche, gli archivi e i musei. Si tratta quindi di un banco di prova importante per l’università, che promette una crescita significativa. Sicuramente sarà un grosso impegno, visto che si tratta di un incarico di tipo progettuale”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy