• Google+
  • Commenta
27 ottobre 2006

Università del Molise: Ricerca sulla costa

In questi ultimi tre anni un gruppo di Ricercatori dell’Università degli Studi del Molise ha operato sulla costa molisana per conoscere la storIn questi ultimi tre anni un gruppo di Ricercatori dell’Università degli Studi del Molise ha operato sulla costa molisana per conoscere la storia della linea di costa tra i comuni di Termoli e Campomarino. Oggi, venerdì 27 ottobre 2006 a partire dalle ore 17.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Termoli in via Sannitica 2, saranno presentati i risultati. Tali risultati ottenuti in questa fase preliminare della ricerca sono da ritenersi una buona base per approfondire gli studi sulla valenza storica dell’area di Termoli e Campomarino.
Il metodo di studio integrato tra dati archeologici e geomorfologici può considerarsi vincente riguardo ai risultati ottenuti. La georeferenziazione dei dati e il loro inserimento in un GIS propone un modello di gestione dati universale. La gestione del dato attraverso software GIS pone le basi per la creazione di un data base archeologico da cui è possibile ottenere una carta geoarcheologica di grande utilità per lo sviluppo economico e turistico dell’area costiera. Tra le aree su cui si è svolta la ricognizione in questi tre anni se n’è individuata una che ha particolari valenze archeologiche e che si colloca all’interno dell’attuale foce del Biferno, lì dove in epoca romana era la foce.
Il sito in questione è quello che potrebbe essere interpretato, almeno, come il luogo dove sorgeva, in età classica, un importante scalo marittimo e forse, quella città attestata in alcune fonti storiche con il nome di Buca. Lo scalo portuale svolse un’intensa attività durante l’epoca imperiale e tardo-antica. Il costante e graduale innalzamento del livello marino dovuto al progressivo accrescimento dei depositi fluviali, iniziato dopo la fine del sec. VII, ne ha determinato la scomparsa. La chiara strutturazione dell’area in cui compaiono i resti archeologici, (quadrangolare), la sua posizione rispetto al fiume ed alla posizione della costa in antico ci permettono senza alcun dubbio di parlare di opere portuali.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy