• Google+
  • Commenta
8 dicembre 2006

Carta dei diritti e dei doveri degli studenti

Tutti possono riconoscere l’immenso valore morale insito nei codici giuridici o deontologici, dichiarazioni di diritti e di doveri proclamati dall’uomTutti possono riconoscere l’immenso valore morale insito nei codici giuridici o deontologici, dichiarazioni di diritti e di doveri proclamati dall’uomo, semplicemente perché creature stesse che nobilitano l’uomo. Si tratta di condizioni che ci permettono di essere noi stessi, di sviluppare le nostre facoltà, di soddisfare le esigenze, non solo biologiche ma anche spirituali, nostre e degli altri. Ma per non lasciare tali verità nel limbo delle buone intenzioni, da quest’anno una commissione dei rappresentanti degli studenti dell’Università La Sapienza di Roma ha elaborato la “Carta dei diritti dei doveri delle studentesse e degli studenti”, che entrerà in vigore con l’inizio dell’anno accademico 2006/2007, a seguito dell’approvazione del Senato Accademico.
Accanto ai diritti fondamentali, quali i diritti di espressione, riunione, associazione e organizzazione, da esercitare nel rispetto della comunità accademica, il documento disciplina anche alcuni ambiti specifici come la didattica. In risposta alle istanze pervenute da numerose componenti studentesche, la Carta indica infatti una misura di contrasto all’eccessiva frammentazione dei percorsi formativi, prevedendo di arrivare di norma a 8 esami per ogni annualità, per un massimo di 20 nel triennio. Gli studenti potranno rivolgere istanze o quesiti al difensore di facoltà che potrà rispondere in forma scritta o, se necessario, convocare le parti interessate. Al garante di ateneo spetterà il compito di coordinare l’azione dei difensori.
Numerose garanzie sono previste per gli orari di corsi, esami e ricevimento studenti. E’ infatti esplicitamente indicato il diritto degli studenti alla regolarità degli orari di ricevimento dei docenti. Ogni eventuale variazione dovrà essere comunicata tempestivamente. Dovrà essere evitata l’eccessiva concentrazione di prove d’esame in una stessa sessione. Nel caso di sovrapposizione degli orari di due esami, gli studenti avranno comunque diritto a sostenerli nella stessa sessione chiedendo un aggiornamento delle date a breve. Per quanto riguarda i doveri, “La Sapienza” chiede agli studenti rigore nello studio, spirito critico, curiosità scientifica e partecipazione alla vita culturale e sociale dell’Università.
La Carta si è avvalsa di alcuni precedenti significativi, quali ad esempio la “Carta dei diritti e dei doveri della comunità universitaria” elaborata dalla facoltà di Architettura Valle Giulia nel 2003.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy