• Google+
  • Commenta
12 dicembre 2006

Coopresenze. Territori di cooperazione sociale

Nell’Aula Magna di Roma tre è possibile vedere uno degli ultimi lavori di Giancarlo Gobbi. Il progetto, promosso per evidenziare il lavoro quotNell’Aula Magna di Roma tre è possibile vedere uno degli ultimi lavori di Giancarlo Gobbi. Il progetto, promosso per evidenziare il lavoro quotidiano e costante al servizio dei meno fortunati svolto dalle cooperative sociali, si è spontaneamente mutato in un reportage fotografico incredibile. Vedere le sfumature di un lavoro che si snoda tra mille difficoltà racchiuse nella poesia del bianco e nero è una cosa quanto meno toccante. E non si tratta di sole foto. C’è dentro tutta la sensibilità, l’emotività, lo sguardo di un fotografo che non si limita a ritrarre la realtà, ma che si tuffa dentro di essa carico di sincerità ed emozione, ma mai in modo invasivo. Un viaggio nei volti degli anziani, dei bambini, quelli cresciuti in fretta e quelli che in un certo senso non cresceranno mai; un viaggio negli occhi pieni di disperazione e nei sorrisi colmi di quella sana speranza che si accende quando ormai non si ha più nulla da perdere e una mano amica giunge nuovamente a dare conforto. Una mostra che chi non si lascia scivolare addosso la sofferenza altrui non può assolutamente perdere.

Google+
© Riproduzione Riservata