• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2006

Il Direttore Ferruccio De Bortoli incontra gli studenti dell’Unisa

Ferruccio De Bortoli, per sei anni Direttore del Corriere della Sera, attualmente Direttore del Sole 24 ore, è stato protagonista dell’inco

Ferruccio De Bortoli, per sei anni Direttore del Corriere della Sera, attualmente Direttore del Sole 24 ore, è stato protagonista dell’incontro svoltosi ieri presso l’Università degli Studi di Salerno.
Il Direttore è stato invitato a parlare del tema relativo al rapporto tra l’informazione e il potere economico. Dopo i Saluti del Rettore Raimondo Pasquino, e un breve intervento del Dott. Biagio Agnes, Direttore della Scuola di Giornalismo dell’ateneo salernitano, De Bortoli ha messo in luce alcuni dei problemi dell’economia moderna, evidenziando la grande importanza che ha, o meglio dovrebbe avere, anche in questo campo l’informazione. “L’economia moderna, dovrebbe essere caratterizzata da un’informazione più corretta e più preparata, rispettando quel principio di trasparenza che se realmente messo in atto potrebbe servire ad una più giusta e leale concorrenza, evitando manipolazioni economiche da parte di pochi”, questo una delle prime frasi di un Direttore con una grande capacità comunicativa da mantenere alto l’interesse della platea.

Probabilmente questo è stato dovuto anche ai temi di grande attualità affrontati, dallo scandalo finanziario della Parlmalat, a quello dell’Antonveneta. Scandali che probabilmente con un’informazione migliore si sarebbero potuti evitare, ma come tutte le cose anche in questo caso, questi scandali hanno aperto la porta ad una maggiore consapevolezza dei risparmiatori azionisti che hanno chiesto e ottenuto una maggiore trasparenza in ambito societario.

“I media sono spesso etichettati come il male necessario della nostra democrazia, eppure i danni reali sono quelli che vengono causati da una mancata informazione, un’informazione più tempestiva – continua De Bortoli – avrebbe potuto evitare disastri per molti risparmiatori che in buona fede hanno investito in azioni di grandi società”.

Il problema del nostro paese è che forse c’è poco rispetto per le professioni altrui, ecco che il giornalista viene considerato un impiccio, un fastidio, quando in realtà un giornalista ben informato dovrebbe rappresentare un punto di riferimento per i cittadini, e quindi dovrebbe ricoprire un’importante ruolo nell’ambito di un quadro generale di una qualunque società! Quando si ha la fortuna di riuscire ad avere un’informazione corretta e libera, allora è possibile giungere a conclusioni importanti, ci sono stati dei casi in cui l’informazione ha rappresentato la base per la formazione di nuove leggi!

L’incontro si è concluso con un dibattito a cui hanno preso parte anche gli studenti presenti che con le loro domande hanno permesso al Direttore del Sole 24 ore di fornire ancora consigli preziosi, sia dal punto di vista giornalistico che da quello economico.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy