• Google+
  • Commenta
4 dicembre 2006

L’Aquila: il Rettore Di Orio: “riconosciuta la nostra vocazione per la ricerca”

Ancora buone notizie per l’Ateneo aquilano. Questa volta arrivano dal Sole-24 Ore che ha elaborato dati utilizzati dal Ministero per avviare la

Ancora buone notizie per l’Ateneo aquilano. Questa volta arrivano dal Sole-24 Ore che ha elaborato dati utilizzati dal Ministero per avviare la distribuzione meritocratica dei finanziamenti pubblici per le Università, riducendo la quota finora distribuita a pioggia su tutti gli Atenei italiani.
Nella classifica che mette in relazione i giudizi ministeriali sui progetti di ricerca di interessi nazionale (Prin) e quelli del Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca (CIVR) con il numero di docenti, ricercatori, assegnisti di ricerca che operano nei singoli Atenei statali, l’Università dell’Aquila si colloca al 22° posto su 57 Atenei e al 4° posto tra gli Atenei meridionali.
La seconda classifica è basata sul rapporto tra i finanziamenti privati attirati con il numero di docenti di ruolo, per indicare quanti fondi il docente medio di ogni Ateneo è in grado di attrarre in un anno a favore della sua Università. In questa classifica l’Ateneo Aquilano si colloca al 25° posto sempre su 57 Atenei ed è preceduto solo da due Atenei meridionali. In entrambe le classifiche, l’Università dell’Aquila si colloca al vertice degli Atenei abruzzesi.
Soddisfatto il Rettore di Orio: «Queste classifiche, che rappresentano in modo fedele la vocazione degli Atenei per la ricerca, premiano l’Ateneo aquilano riconoscendo l’impegno di tutto il personale nel presentare e nel condurre in porto qualificati progetti scientifici. Finalmente, come da tempo da noi auspicato, i finanziamenti potranno essere distribuiti in funzione dei risultati raggiunti dagli Atenei e non a pioggia come in passato. Ed è questa una logica che dovrebbe essere seguita anche per i finanziamenti regionali.
«Sottolineo, in particolare – continua di Orio – i buoni risultati raggiunti nella classifica relativa alla capacità di attrazione dei finanziamenti privati, che dimostrano la nostra capacità di valorizzare l’attività di ricerca e farla diventare risorsa per lo sviluppo. E’ questa, a mio avviso, una indicazione importante per la nostra Regione, nel momento in cui si stanno ripensando gli strumenti istituzionali preposti allo sviluppo e all’innovazione del territorio».
“Si tratta di buone notizie – conclude il Rettore di Orio – che danno ulteriori motivazioni a tutti noi, docenti e personale tecnico-amministrativo, per impegnarci a fare sempre meglio nella progressiva qualificazione nazionale e internazionale del nostro Ateneo e fare sempre più dell’Aquila una città dell’Università, della cultura e della scienza”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy